La Murgia Tarantina approda su Rai 1 con Federico Quaranta e il Provinciale

La Murgia Tarantina approda su Rai 1 con Federico Quaranta e il Provinciale
3 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Novembre 2022, 14:35 - Ultimo aggiornamento: 14:36

Dalla Gravina Grande di Castellaneta fino alla foce del fiume Lato, nel golfo di Taranto. E' l'itinerario seguito da Federico Quaranta nella puntata de «Il Provinciale», in onda sabato 19 novembre alle 11,30 su Rai 1 e - in versione integrale con contenuti extra - anche domenica 20 novembre alle 14 su Rai 2.

Viaggio nella Murgia Tarantina

Un viaggio per raccontare la Murgia Tarantina, un territorio caratterizzato dalle gravine, profonde spaccature del terreno che interrompono bruscamente la pianura agricola e nascondono nel sottosuolo il corso di fiumi carsici. Il conduttore partirà dal paese di Castellaneta, dove si trova una delle gravine più estese e spettacolari della Puglia, lunga dodici chilometri e con profondità che raggiungono i centocinquanta metri. Da qui andrà a visitare la chiesa romanica di Santa Maria del Pesco, per poi spostarsi a Mottola alla scoperta della cripta di San Nicola, un piccolo gioiello di arte bizantina, definito per la bellezza dei suoi affreschi la «Cappella Sistina» dell'arte rupestre. Una «terra profonda», quella della Murgia di Taranto, che racconta una storia ancestrale attraverso la testimonianza della pietra e delle numerose cavità. A Castellaneta, Federico andrà alla scoperta della città sotterranea che si cela sotto le strade e le case, un labirinto di gallerie scavate nel tufo a partire dalla fondazione del primo abitato, trasformate nel corso della storia in depositi, cisterne, cantine e frantoi. L'itinerario si conclude alla foce del fiume Lato, che convoglia le acque della gravina e attraversa le pinete di pini d'Aleppo della riserva Stornara, prima di gettarsi nell'azzurro del mare Ionio.Tra gli ospiti della puntata, anche il documentarista e scrittore Carlos Solito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA