Corini, addio al Lecce: proverà a riportare il Brescia in serie A. Il club giallorosso risparmierà 1,2 milioni di ingaggio

Eugenio Corini, ex allenatore del Lecce
Eugenio Corini, ex allenatore del Lecce
di Redazione sportiva
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Marzo 2022, 19:06 - Ultimo aggiornamento: 19:12

Alla fine di una lunga e tribolata trattativa è arrivata la fumata bianca. Eugenio Corini è il nuovo allenatore del Brescia e oggi pomeriggio ha diretto la prima seduta di allenamento della terza avventura sulla panchina delle rondinelle. Corini ha firmato con il club del presidente Massimo Cellino un contratto fino al termine della prossima stagione. Prima di mettere nero su bianco con il Brescia però il tecnico di Bagnolo Mella si è accordato con il Lecce per la risoluzione consensuale del contratto siglato nell'estate del 2020 e in scadenza il 30 giugno 2023. Corini riceverà dal sodalizio di via Costadura un incentivo all'esodo rinunciando però all'ingaggio della prossima stagione. In buona sostanza, il trasferimento al Brescia consentirà al Lecce di risparmiare circa 1,2 milioni di euro. Una bella somma, soprattutto di questi tempi.

Brescia: via Inzaghi, rientra Corini

Inzaghi out

Ovviamente, prima di mettere sotto contratto Corini, il Brescia ha provveduto a licenziare Pippo Inzaghi, cui è costato caro il pareggio nell'ultimo turno di campionato con il Pordenone, fanalino di coda del campionato di serie B. Ora Pippo Inzaghi porterà il club e Cellino in tribunale in virtù di una clausola del contratto che di fatto avrebbe dovuto impedire il suo licenziamento se la squadra avesse occupato uno dei primo otto posti della classifica. E il Brescia in questo momento è quinto. Cellino però è andato oltre e ha dato il benservito a Inzaghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA