Lazio-Milan, la partita di Romagnoli: presente contro futuro? Lotito ci prova ma c’è ancora distanza

Venerdì 22 Aprile 2022 di Valerio Marcangeli
Lazio-Milan, la partita di Romagnoli: presente contro futuro? Lotito ci prova ma c è ancora distanza

Chissà se dopo la preoccupazione per le tante assenze e le polemiche per le dichiarazioni del presidente Lotito al nostro giornale, Sarri potrà finalmente preparare la sfida contro il Milan. La Lazio si avvicina a un confronto determinante. I rossoneri sono una delle squadre che ha concesso meno ai biancocelesti (solo 6 tiri in porta) rifilandogli ben 6 gol in due gare. Quasi un tabù la squadra di Pioli, battuta due volte in sei precedenti. Le statistiche e in numeri dell’Olimpico - quasi 20mila tagliandi venduti e buona parte di questi ai tifosi rossoneri - non renderanno di certo la sfida di domenica sera così semplice per la Lazio.

Mercato Lazio: tentativo per Romagnoli, ma serve uno sforzo maggiore

Eppure il club capitolino non potrà permettersi rallentamenti anche perché la corsa al quinto e sesto posto non ne consente. Un crocevia importante che non sarà di certo una gara qualunque per Alessio Romagnoli. Il difensore sembra destinato a lasciare il Milan, squadra della quale ne è il capitano, alla fine della stagione corrente. Il classe ’95 non ha trovato l’accordo per il rinnovo con il club rossonero che aveva messo sul piatto un abbassamento dai 5,5 milioni di ingaggio attuali a massimo 3. Una proposta, quest’ultima, che ha spinto al momento il calciatore a guardarsi intorno poiché in scadenza di contratto e ad ascoltare le offerte di altri club. Ad alzare maggiormente il pressing ci ha pensato la Lazio. Vertici e contatti culminati con un’offerta inferiore ai 3 milioni di euro, poco rispetto a quanto chiede l’entourage del calciatore (almeno 3,5).

Lazio-Milan, presente contro futuro per Romagnoli? Le altre possibilità

Non sono esclusi nelle prossime settimane altri avvicinamenti tra la Lazio e lo staff di Raiola anche se temporeggiare troppo non aiuterà. La Juventus sembra sempre vigile su Romagnoli, ma non è da escludere un ritorno di fiamma col Milan stesso che entro metà maggio potrebbe definitivamente passare nelle mani del fondo arabo Investcorp. A quel punto il club rossonero si riverserebbe sul mercato, ma non sono escluse le possibilità di una revisione del contratto di Romagnoli. Quest’ultimo nel frattempo è atteso da tutti nella Capitale, sponda biancoceleste, con la squadra che non ha nascosto di tifare nonostante il passato alla Roma. Giocare alla corte di Sarri potrebbe essere l’occasione per rilanciarsi dopo una stagione con 25 presenze condite da 1 gol e 1 assist proprio contro la Lazio, tanti infortuni (l’ultimo all’adduttore) e il posto da titolare perso gradualmente con Kjaer, Tomori e per ultimo Kalulu. Presente contro futuro? Lazio-Milan nella città dove è cresciuto calcisticamente potrebbe essere veramente la sua partita in attesa del momento delle decisioni, sempre più vicino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA