Helen Mirren: «Un onore lavorare con Checco, amico geniale»

Helen Mirren: «Un onore lavorare con Checco, amico geniale»
di Claudia PRESICCE
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Maggio 2021, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 22:09

“Sono stata entusiasta che il mio amico e ammirato collega, Checco Zalone, mi abbia chiesto di comparire insieme a lui in un video per promuovere l’assunzione del vaccino. Lavorare con un uomo di tale eleganza e genialità è davvero un onore e sono molto felice che ci sia stata una risposta così forte al nostro lavoro insieme”: semplici, sentite e calorose parole. Applausi. 
Sarebbero i complimenti genuini di una cara “collega” sull’onda dell’entusiasmo di un successo per un comune lavoro andato bene se non fossero stati scritti, di proprio pugno, dall’attrice premio Oscar per “The Queen” Helen Mirren.
Una regina del cinema come lei, grande protagonista del video “La Vacinada”, ha voluto esprimersi direttamente in merito all’enorme e immediato successo che ha visto la sua collaborazione con l’attore regista pugliese che lei definisce “geniale”. 


In effetti dal 30 aprile, data di uscita di “La Vacinada”, il video girato in Puglia in cui l’imprevedibile coppia Zalone-Mirren si esibisce in una danza d’amore tra le campagne pugliesi (grazie all’avvicinamento incoraggiato dal vaccino anti-covid) è diventato virale. E ieri ha voluto esternare la sua gioia pubblicamente anche lei, la protagonista britannica naturalizzata statunitense (ma sempre più salentina, viste le frequenti permanenze con il marito Taylor Hackford nella masseria tra Tiggiano e Tricase che possiede ormai da molti anni), vincitrice di un Premio Oscar, tre Premi Golden Globe, quattro Premi Bafta, cinque Screen Actors Guild Awards, quattro Emmy Awards e un Tony Award (giusto per riassumere qualche dato sul personaggio). 

La signora del cinema internazionale oltre ad amare questa terra, non ha mai nascosto di sognare di girare un film in Puglia e anche di apprezzare Zalone; ne parlò anche oltre un anno fa molto lontano da qui, al Festival di Berlino. E l’occasione è nata con l’idea del comico barese di sponsorizzare la campagna vaccinale, e soprattutto di scongiurare le tante rinunce che riguardano la somministrazione del discusso Astrazeneca. Infatti Zalone canta e balla queste parole in una lingua "spagnola" improbabile: “mi me gusta bailare contigo oh vacinada, io faccia a faccia sta veccia muchacha immunizada, miro al tu cuerpo da cineteca, con l’anticuerpo dell’AstraZeneca…”. 
Il tono dissacratore di Zalone a qualcuno è sembrato poco riguardoso, ma in realtà pur nell’irriverenza graffiante si tratta di una sdrammatizzazione potentemente ironica che l’attrice ha apprezzato e sposato, prestandosi con grande senso della satira e ora della gioia del successo. Anche scegliendo la via della schiettezza per questo ieri l’ufficio stampa di Helen Mirren ha fatto sapere che l’attrice voleva complimentarsi per il video, e la canzone di Checco Zalone, “intrisi di ironia e intelligenza, al fine di sensibilizzare verso la campagna di vaccinazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA