Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Viaggiare all'estero, regole dalla Spagna alla Grecia: green pass e tamponi, cosa cambia da Paese a Paese

di Stefania Piras
Giovedì 10 Febbraio 2022, 14:52 - Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio, 18:08 | 2 Minuti di Lettura

Grecia

Per entrare e muoversi in Grecia è necessario il Green pass base. Bisogna anche compilare un modulo prima dell'imbarco. Sulla pagina istituzionale del governo greco c'è una mappa aggiornata sui contagi Covid. Una volta entrati si può essere sottoposti, a campione, a un test rapido per verificare l'eventuale positività. Se vi fermano e siete selezionati per fare questo test non ci si può opporre: è obbligatorio. Altrimenti potrebbero negarvi l'ingresso. Inoltre, in Grecia è ancora in vigore l’obbligo di mascherina al chiuso e all’aperto. Per l’accesso ai mezzi pubblici e ai supermercati è richiesto l’utilizzo di una mascherina KN-95 (simile alla FFP2) o due mascherine chirurgiche. In caso di positività al tampone rapido in ingresso – o al tampone eventualmente effettuato prima di rientrare in Italia - è previsto un periodo di isolamento obbligatorio per i viaggiatori risultati positivi e per i loro contatti prossimi.  Per chi dovesse risultare positivo al SARS-CoV-2, anche in seguito all’effettuazione del test a campione all’ingresso nel paese, le Autorità sanitarie greche hanno previsto l’obbligo di isolamento per almeno 5 giorni, il cui conteggio inizia dal giorno successivo alla diagnosi di positività, presso strutture di soggiorno temporaneo idonee indicate dalle Autorità sanitarie elleniche, oppure presso la propria abitazione nel Paese, oppure ancora, dove non siano possibili queste opzioni, si va in una struttura privata ma a proprie spese. Se asintomatici o paucisintomatici, finisce la quarantena dopo i 5 giorni. Nel caso in cui la febbre continui senza altri sintomi, è obbligatorio prolungare il proprio periodo di isolamento. Al termine del periodo d’isolamento, è inoltre obbligatorio indossare, per i successivi 5 giorni, una mascherina di tipo N95/KN95/FFP2, oppure due mascherine (una chirurgica e una di stoffa) contemporaneamente, sovrapponendole. Tutte le informazioni sono qui. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA