Gallipoli, il Comune "ordina" lo smontaggio di nuovi cinque lidi

Il lido Punta della Suina
Il comune di Gallipoli ordina la rimozione di altri nuovi stabilimenti balneari: "Punta della Suina", "Zeus - Mare Azzurro" e "Spiaggia Club" a Baia Verde e "Lido Rivabella" e "Lido la Bussola" sul litorale di Rivabella.
Nello specifico di "Punta della Suina", l'ordinanza annulla l'autorizzazione paesaggistica per il mantenimento annuale della spiaggia per la quale la Soprintendenza aveva espresso parere contrario mettendo il Comune nelle condizioni di emettere, nel marzo del 2011,  il provvedimento di diniego al mantenimento della struttura in Località Li Foggi.
Fu poi la società Garofalo Its srl a rivolgersi al Tar Lecce per far valere le proprie ragioni. Il Tar annullò il decreto di diniego e l'amministrazione comunale chiese un nuovo parere alla Soprintendenza. 
L'ultima parola è del Consiglio di Stato che nel 2012 ha dato ragione alla Soprintendenza.
Oggi l'epilogo: il Comune con 5 differenti determine che portano la data di oggi ha ordinato alle società la rimozione delle strutture balneari. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 15 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:45