Alga tossica anche nel Salento: tre località sotto la lente di Arpa Puglia

Lunedì 3 Agosto 2020
Ugento, San Cataldo e Porto Badisco, nel Salento, sotto la lente di Arpa: è qui, infatti, che l'Agenzia regionale ha monitorato la presenza dell'alga tossica - sebbene in percentuali non allarmanti -, la stessa che nel Barese sta costringendo le autorità a disporre il divieto di balneazione lungo una fetta importante del litorale. Le rilevazioni per la presenza di Ostreopsis Ovata hanno dato esito negativo a Porto Badisco, mentre nelle altre due località salentine la percentuale è stata bassa.

Quest'alga, che puntualmente compare lungo la costa adriatica ogni estate, può causare riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti, non solo immergendosi, ma anche in forma di aerosol che si forma dopo le mareggiate. Arpa consiglia quindi di evitare le passeggiate al mare quando è mosso, in caso di presenza di Ostreopsis, e di evitare il consumo di ricci.  Ultimo aggiornamento: 15:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA