Salò, bimbo gioca in spiaggia e trova un oggetto “misterioso”: era una bomba

La zona è stata evacuata e la spiaggia di Salò dove era stato scoperto l’ordigno transennata fino all'arrivo degli artificieri

immagine di repertorio
immagine di repertorio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 19:35 - Ultimo aggiornamento: 20:36

Un bambino ha trovato uno strano oggetto sulla riva del lago di Garda e l’ha portato con orgoglio ai suoi genitori. Il reperto misterioso sorretto dalle mani del piccolo è però sembrato subito familiare a mamma e papà che raggelati hanno dato l’allarme. E hanno fatto bene perché quella cosa arrugginita e sporca raccolta dal figlio sul bagnasciuga non era altro che un ordigno bellico, per l’esattezza dovrebbe essere una bomba a mano della seconda guerra mondiale. È successo nel tardo pomeriggio di giovedì a Salò, sul litorale lungo via Tavine.

Leggi anche > Milano, aggredito in pieno giorno per l'orologio dal polso: era un raro modello da 250mila euro

Una tranquilla giornata sul lago si è così trasformata in una puntata da Csi per la famiglia e gli altri bagnanti. La zona è stata evacuata e la spiaggia dove era stato scoperto l’ordigno, transennata e ispezionata. Sul posto sono intervenuti subito i carabinieri della Compagnia di Salò e gli agenti della polizia locale. In serata gli artificieri del Genio guastatori di Cremona hanno messo in sicurezza e fatto brillare l’ordigno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA