Ucciso con tre colpi di pistola al volto: 43enne ucciso a Trinitapoli. Forse guerra tra clan

Mercoledì 3 Giugno 2020

E' stato ucciso con tre colpi di pistola in pieno volto alla periferia di Trinitapoli. Si tratta di Giuseppe Lafranceschina, pregiudicato di 43 anni, di Trinitapoli che è stato affiancato da un'auto mentre camminava in bicicletta in via dei Mulini. secondo le prime ricostruzioni la vittima è stata affiancata da un'auto in corsa dalla quale sarebbero stati sparati i colpi di pistola. Tre quelli che hanno ucciso il pregiudicato, colpito in pieno volto.

La vittima era il cugino di Giuseppe Gallone, ritenuto al vertice dell'omonimo sodalizio criminale. Gli inquirenti stanno indagando per cercare di stabilire se l'omicidio di Lafranceschina possa essere inquadrato nella guerra di mafia. Nel nord barese è in atto da molti anni una sanguinosa guerra di mafia tra i clan Carbone-Gallone, con il rivali Miccoli-De Rosa e Valerio-Visaggio per il controllo dei traffici illeciti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA