Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente stradale sulla statale, scontro auto-moto: muore ingegnere 36enne

Incidente stradale sulla statale, scontro auto-moto: muore ingegnere 36enne
3 Minuti di Lettura
Martedì 20 Settembre 2022, 09:20 - Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 09:33

Incidente stradale sulla statale, scontro auto-moto: muore ingegnere 36enne. Uno schianto micidiale: la violenza di quell'impatto e le lesioni, rivelatesi fatali, non hanno lasciato scampo ad un 36enne residente a Trani . L' incidente si è verificato questa notte, attorno alle ore 00.30, lungo la strada statale 16 bis, in direzione Foggia, all'altezza dello svincolo di Cola Olidda. La vittima è Alessio Caio.

L'uomo era in sella alla sua moto, un'Aprilia Tuono 1000. La dinamica al momento non è ancora del tutto chiara, la chiariranno i Carabinieri giunti sul posto per effettuare i rilievi di rito e ricostruire l'esatta dinamica del dramma. Pare che il centauro, a grande velocità e forse - ma questa, al momento, è solo un'ipotesi al vaglio - dopo aver perso il controllo del mezzo, sia violentemente finito addosso ad un'auto, una Lancia Ypsilon. Troppa violenza, nessuna speranza di salvezza.

io soccorsi

I sanitari del 118, giunti sul posto con ben due ambulanze, non hanno potuto fare altro che stendere un lenzuolo bianco su quel corpo che, al loro arrivo, già non respirava più, mentre il conducente della vettura, un 22enne che viaggiava da solo, è stato trasportato in codice rosso per dinamica presso il pronto soccorso del Policlinico di Bari, ma non correrebbe rischi per la vita: la sua situazione clinica è stabile. Il peggio sarebbe stato evitato proprio grazie all'arrivo dei soccorritori.

I rilievi

Sul luogo del sinistro, per eseguire i rilievi, hanno operato i militari della Stazione di Giovinazzo. A loro spetterà il compito di risalire alle cause dello scontro. I due mezzi coinvolti nell'impatto, intanto, sono stati sequestrati, per le successive perizie. Per fornire delle risposte ai familiari di una vita spezzata, piegati dal dolore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA