Parco della Giustizia, il bando per la progettazione vinto da una società di Genova

Parco della Giustizia, il bando per la progettazione vinto da una società di Genova
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 21:06

È stato aggiudicato provvisoriamente all'Atelier(s) Alfonso Femia Srl di Genova il bando di progettazione per il Parco della Giustizia di Bari. La commissione ha proceduto oggi all'apertura delle buste con le otto proposte che hanno risposto al bando pubblicato dall'Agenzia del Demanio per il «Progetto di fattibilità tecnica ed economica» e la «progettazione definitiva del primo lotto» del polo giudiziario che sorgerà nell'area delle caserme dismesse Capozzi e Milano.

La realizzazione entro tre anni

Tra diversi noti studi tecnici di tutta Italia, come quello dell'architetto milanese Stefano Boeri o del professionista barese Sylos Labini, è stata scelta la proposta della società ligure, alla quale fa capo un raggruppamento di imprese e studi professionali composto da Proger Spa di Pescara, Magnanimo Ingegneri Associati di Bari e Land Italia di Milano. Al vincitore del concorso, oltre al completamento del progetto di fattibilità tecnica ed economica per un importo pari a circa 3,1 milioni di euro, sarà affidata la progettazione definitiva del primo lotto funzionale per un importo di 2,3 milioni, che comprende la realizzazione entro giugno 2025 dell'intero parco a verde con le relative attrezzature, parcheggi e servizi, Tribunale penale e Procura della Repubblica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA