Bari punta sullo sport: arrivano cinque playground in periferia

Bari punta sullo sport: arrivano cinque playground in periferia
di Elga MONTANI
4 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 09:35

La città di Bari avrà dei nuovi playground nei quartieri di Santo Spirito, Palese, Carbonara, Ceglie e Loseto. L'investimento per queste aree dedicate allo sport, che saranno collocate in spazi pubblici cittadini, sarà pari a cinque milioni di euro. La giunta comunale ha approvato, nei giorni scorsi, il progetto preliminare relativo alla realizzazione di tali aree dedicate, attraverso una delibera.

La programmazione


«Si tratta di un atto di indirizzo e programmazione sottolineano dal Comune di Bari in una nota - con cui l'amministrazione comunale intende continuare ad investire nella diffusione della pratica sportiva libera ed amatoriale». «L'obiettivo principale degli interventi previsti aggiungono dall'amministrazione comunale - è quello di invogliare i giovani a praticare sport, dando loro l'opportunità di disporre di impianti ad accesso libero che consentano l'aggregazione e la socializzazione nel nome di un comune interesse sportivo, così da contrastare la sedentarietà e gli stili di vita poco salubri».

Il progetto

Questi nuovi playground andranno ad aggiungersi ai 14 già realizzati negli anni scorsi, sia attraverso il recupero di aree inutilizzate, che attraverso la riqualificazione di aree esistenti e la trasformazione di aree già presenti in aree polifunzionali. Tra quelli già realizzati ricordiamo il campo da basket con skatepark presente sotto il ponte adriatico, a due passi dal cimitero, nel quartiere Libertà; l'area fitness e basket realizzata a Sant'Anna, nella quale da poco è stato realizzato l'impianto di illuminazione o la riqualificazione del campo da basket, del campo da bocce e dell'area fitness del parco Due Giugno. «Si tratta di un provvedimento cui teniamo molto - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - utile all'inserimento nel Piano triennale delle opere pubbliche 2022-24 di numerosi interventi finalizzati a realizzare, in diversi quartieri, nuovi playground e punti-sport, all'aperto o coperti, o a recuperare impianti esistenti che necessitano di una riqualificazione funzionale. Il tutto con l'obiettivo di diffondere ulteriormente la pratica sportiva amatoriale sulla scia di quanto fatto in questi anni».


«Tra gli interventi più apprezzati che l'amministrazione comunale ha portato a termine in questi ultimi anni figurano sicuramente i playground, oggi utilizzati da migliaia di persone in tutta la città, soprattutto dai più giovani», aggiunge l'assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli. «La fruizione libera di queste aree sottolinea Petruzzelli -, in tutte le ore della giornata, ha reso la nostra città, come era nei nostri obiettivi, una sorta di palestra a cielo aperto dove chiunque può allenarsi, fare sport e aver cura del proprio benessere. Per questo abbiamo voluto puntare ancora una volta su interventi diffusi su tutto il territorio cittadino, con l'intenzione di privilegiare, questa volta, quartieri come Santo Spirito, Palese, Carbonara, Ceglie e Loseto, interessati in minor misura dalla realizzazione dei primi playground cittadini». «Inoltre conclude l'assessore - vorremmo coinvolgere associazioni, comitati, scuole, parrocchie e singoli cittadini per raccogliere suggerimenti e proposte circa la tipologia di impianti da realizzare». La realizzazione dei playground, che sorgeranno principalmente in contesti urbani periferici, sarà sottoposta all'approvazione dell'ufficio impianti sportivi del Coni ed effettuata sulla base delle indicazioni dell'amministrazione comunale. Il tutto per rendere questi nuovi spazi dedicati allo sport adeguati all'uso per competizioni ufficiali di federazione. In merito alle aree dove sorgeranno, l'assessore Galasso sottolinea: «Non abbiamo ancora l'individuazione delle aree, quello fatto è un progetto di pianificazione, che prevede appunto un importo complessivo e una tipologia di possibili interventi. Successivamente, avremo modo di approfondire le diverse locations in cui verranno realizzati». Da sottolineare che, da delibera, le scelte progettuali degli interventi «devono mirare ad assicurare il soddisfacimento dei fabbisogni della collettività».
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA