Soldi dai malati di cancro per saltare le liste d'attesa, l'oncologo Russo patteggia cinque anni

L'oncologo Vito Lorusso
L'oncologo Vito Lorusso
di Luigi LUPO
1 Minuto di Lettura
Martedì 14 Maggio 2024, 13:25 - Ultimo aggiornamento: 13:27

Ha patteggiato una pena pari a cinque anni di reclusione l'oncologo Vito Lorusso, arrestato la scorsa estate con le accuse di peculato e concussione perché avrebbe chiesto soldi a pazienti malati di cancro per visite, ricoveri e per velocizzare pratiche burocratiche.


La decisione

Lo ha stabilito oggi la gup del tribunale di Bari, Paola Angela De Santis, accogliendo la richiesta dei difensori di Lorusso. Vito Lorusso, intanto, si trova ai domiciliari per un'altra vicenda giudiziaria: è accusato, assieme alla figlia, l'ex consigliera comunale, Maria Carmen Lorusso, di voto di scambio politico-mafioso nell'ambito di "Codice interno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA