Alberobello, lo spettacolo di luci del "Light Festival": l'arte sui trulli

Alberobello, lo spettacolo di luci del "Light Festival": l'arte sui trulli
di Alfonso SPAGNULO
3 Minuti di Lettura
Martedì 30 Agosto 2022, 13:05 - Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 12:57

Alberobello invasa da migliaia di visitatori per assistere allo spettacolo di luce offerto dall'edizione 2022 Reloaded di Life Alberobello Light Festival. «È un'edizione strepitosa - sottolinea il sindaco della Capitale dei Trulli Francesco De Carlo - che vede il ritorno di una delle più belle e innovative manifestazioni che valorizzano Alberobello, con l'arte visiva proiettata sui monumenti più belli della nostra città perché la straordinarietà e la meraviglia, così come la bellezza che ci proietta in una dimensione più alta della nostra immagine e della nostra unicità, sono dati oggettivi che chi amministra deve solo riconoscere senza che alcun altro ragionamento possa distoglierlo dall'obiettività di una promozione artistica e culturale che sa portare, aggiungere e donare luce, visione e prospettive. Questa edizione del festival ha un significato ben preciso: riavvolge il nastro e riparte dalla straordinarietà e dall'unicità. Ringrazio gli amici di Lightcones per l'impegno che ancora una volta hanno assicurato per una buona riuscita dell'evento che durerà fino al 4 settembre. E ringrazio l'assessora alla cultura e spettacolo, Valeria Sabatelli, che ha permesso a questo evento di riprendere un cammino che si era interrotto». Il festival si articola in un vero e proprio percorso che parte dal Trullo Sovrano con le due installazioni Quintessenza e The Pantheon of Rock.

Le installazioni

Quintessenza e una video installazione che gioca con la luce e i suoni. The Pantheon of Rock e una video installazione e un tributo molto personale alla musica e ad alcuni dei suoi protagonisti trasformati in divinità di una cosmogonia rock, in un gioco onirico e psichedelico. Si continua per la Basilica dei Santi Medici con il maestoso videomapping Metamorphosis dell'artista italiano di fama internazionale Luca Agnani Studio. La basilica è utilizzata come elemento generatore di forme e di nuovi spazi, creando con le ombre nuovi ambienti, nuovi volumi, differenti percezioni visive sviluppate attraverso la destrutturazione, trasformazione e reinterpretazione della Basilica stessa. Si prosegue con Casa Alberobello (ex mercato coperto), in cui è esposta la nuova opera Coexistence delle artiste slovene Natalija R. rnec e Nina ulin. L'installazione rappresenta forme organiche fluttuanti simili a corpi di animali durante la nascita o la morte. Una massa di corpi è avvolta da veli neri, recanti tracce fluorescenti, rosse e luminose. Il percorso si conclude presso la chiesa di Sant'Antonio con l'opera Van Gogh Reloaded dei Lightcones, una riproposizione del tema dell'edizione del light festival del 2015 in cui il famoso dipinto La notte stellata di Van Gogh ha colorato le cupole dei trulli e i monumenti più caratteristici di Alberobello. Questa volta il dipinto viene riprodotto sulla Chiesa a Trullo. È possibile assistere allo spettacolo di luci tutte le sere dalle 21 a mezzanotte sino al 4 settembre 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA