«Riaprire le scuole? No, qui troppi contagi»: il sindaco chiude tutto, dagli asili ai licei. Coprifuoco alle 17 per gli adolescenti

Martedì 6 Aprile 2021

«Troppi contagi fra alunni e docenti». Per questo il sindaco di Alberobello, Michele Longo, ha deciso con una ordinanza che le scuole della città patrimonio dell'Unesco non riapriranno come tutte le altre, domani, ma resteranno chiuse almeno per altri sette giorni.

 

La misura

 

Il provvedimento sindacale dispone fino al 13 aprile la didattica a distanza per le scuole di ogni ordine e grado, compresi gli alunni disabili e con bisogni educativi speciali. Saranno chiusi anche il nido comunale, gli asili privati, le ludoteche e gli oratori. Nell'ordinanza, il sindaco riporta i dati, aggiornati al 2 aprile, relativi ai contagi tra studenti e docenti dell'istituto comprensivo Morea-Tinelli e dell'Iss Caramia: in tutto, 38 positivi e altre 56 persone in quarantena.

Ad Alberobello, peraltro, il sindaco Longo non è nuovo a provvedimenti restrittivi per contenere il dilagare del nuovo coronavirus: con l'ordinanza di oggi, infatti, anticipa il coprifuoco dalle 22 alle 20.30, anticipandolo ulteriormente alle 17 per i ragazzi sotto i 16 anni di età. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA