Maturità, partita la prova di Italiano: ecco tutte le tracce

Maturità, partita la prova di Italiano: ecco tutte le tracce
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Giugno 2022, 08:56 - Ultimo aggiornamento: 19:03

Tutto pronto, studenti tra i banchi tra un po' di ansia e tanta determinazione: gli esami di maturità al via con la prova di Italiano. In Puglia sono 38mila i ragazzi che affronteranno quella che, per molti, è la prima grande prova della vita. Sette le tracce tra cui scegliere, che attorno alle 8.30 sono state svelate ai maturandi.

Le tracce

Comprensione e analisi e interpretazione di una poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli "La via ferrata" e per l'analisi di un testo argomentativo «La sola colpa di essere nati» di Gherardo Colombo e Liliana Segre: queste due delle tracce appena proposte ai ragazzi che stanno per sostenere la prova scritta di italiano per la maturità. E ancora: una novella di Giovanni Verga "Nedda, Bozzetto siciliano" è una delle sette tracce proposte dal ministero dell'Istruzione ai maturandi. E ancora, viene proposto un discorso pronunciato alla Camera da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021.

"Tienilo acceso: posta commenta condividi senza spegnere il cervello": una traccia dell'esame di maturità riguarda l'iperconnessione: una riflessione a partire da un testo di Vera Cheno e Bruno Mastroianni. Suggestiva anche la traccia (per la comprensione e analisi del testo) incentrata sulla musica: si tratta di un testo tratto da Oliver Sacks "Musicofilia". Si chiede anche un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani.

Infine, la pandemia entra nell'esame di maturità grazie alla tipologia C che viene proposta agli studenti e che riguarda l'attualità. Ai maturandi è stato infatti proposto un testo tratto da Luigi Ferrajoli "Perchè una Costituzione della Terrra?". Lo studente viene invitato a riflettere sul testo e a produrre un elaborato. 

Rispettate le previsioni della vigilia

«Almeno sulla scelta delle tracce, gli studenti sono stati ascoltati. Mai come quest'anno le anticipazioni della vigilia, basate sulle attese dei maturandi, così come le ha rilevate Skuola.net, sono state rispettate: Verga e Pascoli erano gli autori più gettonati alla vigilia e, peraltro, trattandosi di autori dell'800, è abbastanza probabile che tutti i maturandi li abbiano incrociati nel corso dei propri studi. Mentre l'ambiente e la pandemia erano tra i temi più attesi per quanto riguarda l'attualità. E anche l'anniversario della marcia su Roma, di cui quest'anno ricorreva il centenario, poteva richiamare nella preparazione quelle leggi razziali su cui si chiede di ragionare sulla base di testo della senatrice Liliana Segre. Speriamo che queste scelte, di sicuro non esotiche, possano facilitare gli studenti. Spiace solo che anche questa volta le autrici donne e i giudici Falcone e Borsellino non siano stati presi in considerazione»: così Daniele Grassucci, direttore del portale per studenti Skuola.net

La carica dei 38mila pugliesi

La chiamata dei 38.321. 1.986 classi per un totale di 994 commissioni. La prima prova è quella d’italiano, poi quella di indirizzo (per esempio: Lingua e cultura latina per il Liceo classico, Matematica per lo Scientifico, Economia aziendale per l’Istituto Tecnico, Settore economico, Indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing”, Igiene e cultura medico-sanitaria per l’Istituto Professionale, Settore Servizi, Indirizzo “Servizi socio-sanitari”) e il colloquio orale. La maturità si rinnova dopo gli anni della pandemia, lo fa con l’eliminazione della tanto discussa terza prova ma con il ritorno agli scritti, tanto temuti.

 

Gli studenti troveranno in aula sette tracce inviate direttamente dal Ministero con tre diverse tipologie: analisi e interpretazione di un testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità (il cosiddetto saggio breve).

Gli auguri del ministro

«Ragazze e ragazzi, ci siamo! E' partita la #Maturità2022. Buon lavoro a tutte e a tutti!». Lo scrive il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi su twitter accanto ad una foto in cui compare nell'atto di pubblicare la chiave elettronica con la quale le scuole in questi minuti hanno potuto decrittare i titoli della prima prova scritta

© RIPRODUZIONE RISERVATA