Governo, Luigi Di Maio: «C'è accordo con Pd per Conte premier. Ho rifiuato offerta della Lega di fare il presidente del Consiglio». Ma il carroccio smentisce

Mercoledì 28 Agosto 2019

«Oggi abbiamo detto che c'è un accordo politico con il Pd affinché Giuseppe Conte possa diventare di nuovo presidente del Consiglio». Lo afferma il capo politico del M5S Luigi Di Maio dopo le consultazioni al Quirinale.

«Si sono alimentate tante polemiche sulla mia persona - ha aggiunto Di Maio - e mi ha sorpreso che in una fase così delicata qualcuno abbia pensato al sottoscritto piuttosto che al bene del Paese. La Lega - ha precisato - mi ha proposto di propormi come premier per il M5s e mi ha informato di averlo comunicato anche a livello istituzionale. Li ringrazio con sincerità ma con la stessa sincerità dico che penso al bene di questo Paese e a non me»

Di Maio ha ricordato l'impegno preso con gli italiani rispetto al taglio delle tasse e, soprattutto, sul disinnesco delle clausole di salvaguardia: «Abbiamo preso degli impegni con gli italiani come quello di evitare l'aumento dell'Iva a fine anno. Ebbene, costi quel che costi, questi impegni vogliamo mantenerli»

«Lasciatemi dire infine - ha concluso di Maio - che i cittadini hanno assistito a un dibattito poco edificante su ruolo e cariche. Come capo politico chiederò che il percorso di formazione del nuovo governo parta dalla redazione di un programma omogeneo. Solo dopo si potrà decidere chi sarà chiamato a realizzare le politiche concordate e su questo chiediamo che si rispettino alle prerogative del presidente della Repubblica e del presidente del Consiglio».

In tarda sera arriva la smentita della Lega alle parole di Di Maio: «Vorrei sapere dov'è uscita questa offerta di fare il premier a Di Maio, da parte della Lega. Non mi risulta che nessuno della Lega abbiamo mai chiesto a Di Maio, nè privatamente nè pubblicamente, di fare il premier». Lo ha detto il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari, a «Zapping» su Radio 1.

Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA