Blackout in Ilva, fumo nero dagli impianti

Una immagine dei fumi che si sono alzati dall'Ilva
Improvviso blackout in Ilva questa mattina. Così alcuni impianti si sono fermati e per motivi di sicurezza sono stati aperti i cosiddetti "cappelli" per motivi di sicurezza. La conseguenza è che dai reparti, tra i quali ci sarebbero anche gli altoforni 4 e 1, si sono alzate delle nubi di fumo nero. Quelle emissioni sono state subito avvistate dalla città da alcuni ambientalisti, con numerose immagini che sono apparse su facebook.
Il problema che ha innescato il blackout in parte dello stabilimento sarebbe in via di soluzione.
Secondo fonti aziendali il guasto elettrico si è verificato poco dopo le 9,30 sulla rete di distribuzione interna e ha causato l’interruzione dell’alimentazione elettrica a una parte dello stabilimento.
Il black out ha generato l’attivazione dei sistemi di sicurezza con l’intervento dei bleeder di altoforno e delle torce di cokeria. L’alimentazione è stata ripristinata alle 10,30 con il rientro verso le normali condizioni operative.
Durante il blackout non si sono registrati danni a persone o a cose. Mentre sono in corso le indagini per individuare le cause che hanno originato il guasto.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 8 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:34