Dopo due anni di limitazioni, Taranto riabbraccia il suo Santo patrono

Domenica 8 Maggio 2022

La processione a mare oggi, quella a terra nel giorno della festa di dopodomani. Il 10 maggio si avvicina e Taranto accoglie nuovamente il suo Santo Patrono. Dopo il ridimensionamento dei festeggiamenti a causa del periodo più difficile della pandemia, la città si riaccende per onorare San Cataldo a cominciare da oggi con la prima delle processioni nel mar Grande, con il simulacro imbarcato pronto a solcare i due specchi d’acqua della città.

Il ritorno

«La Festa patronale - ha detto il vescovo di Taranto monsignor Filippo Santoro, presentando i festeggiamenti in una conferenza stampa qualche giorno fa - dev’essere anche l’occasione per riflettere sulla situazione sociale e politica che sta vivendo la città, senza trascurare la questione ambientale, lavorativa e anche la guerra in corso. San Cataldo deve aiutarci in questo frangente delicato in cui si avverte soprattutto una forte esigenza di pace in Europa, nel mondo e anche nelle nostre case». 
E così dopo due anni di blocco oggi, come detto, si terrà la processione a mare a bordo della motonave “Cheradi” della Marina Militare dove la statua di San Cataldo sarà imbarcata dopo un breve percorso in città vecchia dal Duomo fino al molo. La processione sarà preceduta, alle 18.45, dalla classica cerimonia de “Ù Pregge” che dà il via ai festeggiamenti patronali attraverso la consegna simbolica della statua e delle chiavi della città alla massima autorità civile della città, in questo caso, quindi, al Commissario prefettizio del Comune di Taranto, Vincenzo Cardellicchio. 
Infine martedì 10 maggio, festività di San Cataldo, si terrà la processione a terra per le vie del borgo, con benedizione che verrà impartita a tutti i partecipanti dall’arcivescovo Filippo Santoro dal balcone della chiesa del Carmine a tutti i partecipanti. 
E oggi la processione a mare si potrà seguire anche bordo della motonave “Clodia” di Kyma Mobilità Amat, La partenza è prevista, alle 19. dall’imbarcadero di Piazzale Democrate, dove c’è un’ampia disponibilità di parcheggi. Il biglietto per l’escursione a bordo della motonave “Clodia” costa 15 euro ed è possibile acquistarlo presso l’Ufficio vendite, in via D’Aquino 21 (099.4526785), presso le rivendite Kyma Mobilità Amat autorizzate al Servizio Idrovie (elenco sul sito) e online nella Sezione Idrovie del sito www.amata.ta.it e dell’App “Kyma Amat”.
Per consentire lo svolgimento delle processioni e dei festeggiamenti religiosi e civili saranno attivi una serie di divieti. Nella giornata di oggi sarà operativo il divieto di circolazione dalle 17 alle 24 nelle strade: Piazza Duomo, Largo Arcivescovado, corso Vittorio Emanuele II, banchina lungomare delle Capitanerie di Porto, Largo Egidio Baffi, discesa del Vasto, piazza Castello, via Duomo.
Nella giornata del 10 maggio divieto di circolazione dalle 17 sino al passaggio della processione piazza Duomo, Largo Arcivescovado, corso Vittorio Emanuele II, piazza Municipio, piazza Castello, ponte Girevole, corso due mari, lungomare vittorio Emanuele III (nel tratto tra via Anfiteatro e via Massari), via Massari, via Anfiteatro (nel tratto tra via Massari e via Berardi), via D’aquino (nel tratto tra via Margherita e via Cavour), via Matteotti. E oggi la circolazione degli autobus subirà le seguenti modificazioni: dalle 18 alle 24 tutti gli autobus delle linee 1/2 – 3 – 8 – 14 – 16 - 20 – 21 - 27 – 28, termineranno la propria corsa in via Margherita. Le linee 1/2 – 3 – 8 ripartiranno da via Margherita agli orari previsti. Le linee 14 – 16 - 20 – 21 - 27 – 28 si sposteranno per effettuare capolinea sul Lungomare, da dove ripartiranno differenziando l’orario di partenza previsto di 10 minuti. Le linee 4 – 9 – 11 – 13 – 15 –17 effettueranno il normale servizio. Le corse “Bis Appia” serali - tramite viale Magna Grecia - percorreranno il Ponte Punta Penna per raggiungere la zona industriale.
[RIPRODUZ-RIS]© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA