Il Verona spaventa il Diavolo, ma il Milan rimonta nel recupero: 2-2

Domenica 8 Novembre 2020

La magia del Milan rischiava di essere svanita, ma il Diavolo viene salvato da Ibrahimovic al minuto 92, dopo che lo svedese sbaglia un rigore e contribuisce a far annullare il 2-2 di Calabria per un fallo di mano. È Zlatan, quindi, il grande protagonista del match. Prima sbagliando tutto e girando a vuoto, poi risollevando una squadra che rischiava di finire allo sbando. Segna Barak, raddoppia il Verona con l’autorete di Calabria e accorcia il Milan con l’autogol di Magnani. Già nel primo tempo la trama del match è ottima. Ma è nella ripresa che questa partita diventa un film stellare. Perché Silvestri para di tutto e di più, Dimarco fallisce il colpo del ko davanti a Donnarumma, Calhanoglu segna ma è in fuorigioco e poi Ibrahimovic ha la grande occasione per pareggiare, ma dal dischetto calcia altissimo (è il terzo errore negli ultimi quattro penalty tirati). Quando tutto sembra finito sempre Zlatan centra l’incrocio di testa, segna Calabria al minuto 89, il Var annulla per un fallo di mano dello svedese. Finita? No, c’è da impazzire. Al 92’ assist di Brahim Diaz e testa di Ibra. Il Milan mantiene l’imbattibilità in campionato, ma non va in fuga.

LEGGI LA CRONACA

 

Ultimo aggiornamento: 23:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA