Brutta sorpresa per fan e comparse: nel video di Fedez e J-Az il Salento non c'è

Sabato 7 Maggio 2016 di Alessandra LUPO

Che il Salento non abbia bisogno di altri spot sul suo fascino e sull’appeal vacanziero è poco ma sicuro, ma per i fan del posto e soprattutto per le innumerevoli comparse che avevano preso parte alle riprese la festa per l’uscita del videoclip “Vorrei ma non posto”, singolo che anticipa l’album di Fedez e J-Ax, ha riservato un’amara sorpresa.
Chi si aspettava di ritrovarvi scorci di mare salentino e bellezze locali, visto che il video era stato girato a Gallipoli con tanto di post entusiastici sui social degli stessi protagonisti, “Puglia sei bellissima” scrivevano da bordo piscina nell’Ecoresort Le Sirené i due rapper, sarà rimasto molto deluso: nel video infatti - che in due giorni è schizzato in cima alle classifiche iTunes e di YouTube - del Salento non c’è alcuna traccia.
Sulla vicenda non sono state fornite spiegazioni ufficiali dalla produzione ma indiscrezioni parlano di una prima versione del girato - affidato a una troupe internazionale - che non avrebbe completamente convinto gli artisti.
Gli staff hanno dunque deciso per il cambio in corsa affidandosi al regista di fiducia Mauro Russo - intanto rientrato dalla Jamaica - che peraltro è brindisino e ha all’attivo diversi video di Fedez tra cui uno girato proprio nella sua San Pietro Vernotico.
Il nuovo video di Fedez e J-Ax, che nel brano affrontano il tema controverso della dipendenza dai social, è invece girato in Emilia Romagna. Ma la sfida tra le due mete turistiche, che pure negli ultimi tempi è piuttosto sentita, qui non c’entra: la location estiva e patinata infatti ha lasciato posto a un immaginario gipsy decisamente più street, tanto che la location è il parcheggio del circo Togni, a Rio Saliceto, vicino a Correggio, da cui fanno capolino anche storici personaggi del circo.
Insomma, almeno per questa volta il Salento dovrà rinunciare al suo ruolo di set naturale, che in passato ha caratterizzato fortunati tormentoni estivi, da Biagio Antonacci a Gianna Nannini e così via, per non parlare dell’indimenticabile scena del balletto a Punta della Suina sulle note di “50mila lacrime” nel film “Mine Vaganti”. D’altronde, solo qualche settimana fa, con due location insolite come il Castello De Monti di Corigliano d’Otranto e il cementificio Colacem di Galatina, la provincia di Lecce si è confermata set perfetto nel videoclip di Daniele Silvestri “Quali Alibi”, primo singolo del nuovo album “Acrobati”, di cui proprio ieri è uscito il secondo singolo affidato anch’esso a un salentino, Fernando Luceri. Il video è stato realizzato in pochissimi giorni e anche questa volta c’è di mezzo un circo, che fa da set, alle acrobazie dei protagonisti.

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA