Bollettino Covid oggi 1 gennaio 2022: 141.262 casi e 111 morti. Tasso di positività al 13%. Impennata casi sotto i 12 anni

Sono 1.084.295 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore

Sabato 1 Gennaio 2022
Covid, bollettino e dati di oggi. Campania supera i 13mila contagi. Da lunedì Italia mezza gialla

Bollettino Covid, i dati di oggi sabato 1 gennaio 2022. Sono 141.262 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore. Un dato che porta a oltre un milione il numero di persone attualmente positive al virus in Italia: 1.021.697. Le vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sono 111, mentre ieri erano state 155. Da inizio pandemia le vittime sono in totale 137.513. Sono 1.084.295 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.224.025. Il tasso di positività è al 13%, in salita rispetto all'11,78% di ieri. Sono 1.297 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 37 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 135. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.265, 115 in più rispetto a ieri.

Iss, impennata casi sotto i 12 anni 

Fra 6 e 19 dicembre quasi 60 mila casi,215 ricoverati,un decesso (ANSA) - ROMA, 01 GEN - Impennata nell'ultima settimana nell'incidenza dei casi fra i ragazzi sotto i 19 anni, ed in particolate fra i 16 e i 19 anni e sotto i 12 anni. Lo afferma l'Iss nel suo Report esteso settimanale. Nell'ultima settimana è confermato l'andamento osservato nella precedente: il 26% dei casi totali nella popolazione è di età scolare (sotto i 20 anni), di cui 48% nella fascia d'età 6-11 anni, 36% fra 12-19 anni e solo il 11% e il 5% rispettivamente tra i 3 e i 5 anni e sotto i 3 anni. Fra il 6 e il 19 dicembre 2021, fino ai 19 anni sono stati 59.605 nuovi casi, 215 ospedalizzati, 4 ricoverati in terapia intensiva e 1 deceduto.

Il tasso di decesso nella fascia over 80, nel periodo dal 5 novembre al 5 dicembre scorsi, nei non vaccinati è circa dieci volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo entro i 120 giorni e 64 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

 

 

Bollettino Covid, i dati delle regioni 

 

Lombardia

Sono 37.270 i nuovi casi di Covid in Lombardia, riscontrati da 200.196 tamponi, con un rapporto di circa il 18,6%. Sono 25 i nuovi ingressi in terapia intensiva, per un totale di 222 ricoverati, mentre sono 1945 le persone in cura in altri reparti, in crescita di 86. Sono 14 i decessi, che portano il totale a 35.095 da inizio pandemia. A Milano i nuovi casi sono 12970, a Brescia 3835, a Bergamo 3544, a Varese 3131, a Monza 3860, a Como 2149, a Pavia 1880, a Cremona 1348, a Lecco 1175, a Lodi 913, a Sondrio 533. (ANSA)

Piemonte 

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 7.450 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 5.568 dopo test antigenico), pari al 12,7% di 58.437 tamponi eseguiti, di cui 45.399 antigenici. Dei 7.450 nuovi casi gli asintomatici sono 5.537 (74,3%). I casi sono 5.409 di screening, 1.564 contatti di caso, 477 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 506.247, di cui 42.283 Alessandria, 24.224 Asti, 16.947 Biella, 71.722 Cuneo, 39.478 Novara, 265.003 Torino, 17.575 Vercelli, 18.467 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 2.293 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 8.255 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.242 (+19 rispetto a ieri). I ricoverati in terapia intensiva sono 108(+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 77.190 I tamponi diagnostici finora processati sono 11.830.058 (+58.437 rispetto a ieri), di cui 2.745.974 risultati negativi. Sono 9 i decessi di persone positive al test del Covid-19, uno di oggi, comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 12.059 deceduti risultati positivi al virus, 1.601 Alessandria, 731 Asti, 448 Biella, 1.487 Cuneo, 966 Novara, 5.772 Torino, 555 Vercelli, 383 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 116 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 415.648 (+1719 rispetto a ieri), 33.290 Alessandria, 20.274 Asti, 13.555 Biella, 59.059 Cuneo, 33.074 Novara, 221.072 Torino, 14.929 Vercelli, 15.557 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.624 extraregione e 3.214 in fase di definizione.

Campania

Sono 13.888 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall'analisi di 132.821 test. Nel bollettino odierno diffuso dall'unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 4 nuovi decessi, 3 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri. In Campania sono 55 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri), 686 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza (+11 rispetto al dato diffuso ieri).

Calabria 

Dodici decessi - cinque dei quali comunicati oggi ma avvenuti tra Natale e il 30 dicembre - e 1.230 contagi (ieri avevano toccato la cifra record di 2.053), a fronte di 13.340 tamponi eseguiti e un tasso di positività che dall«11,89 scende al 9,22%. In calo ma su valori sempre alti il numero casi riscontrati in Calabria nelle ultime 24 ore. Stabile, per il terzo giorno consecutivo, il dato delle terapie intensive, 28 mentre diminuiscono di quattro unità i ricoverati nei reparti ordinari. Le vittime dall'inizio della pandemia sono 1.625. Aumentano di 825 gli attualmente positivi 17.026, così come gli isolati a domicilio 16.690 (+829). Ci sono anche 393 guariti, in totale 94.325. In Calabria, ad oggi - riportano i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione Calabria - il totale dei tamponi eseguiti risulta pari a 1.678.388 e le persone risultate positive al Coronavirus sono 112.976.

Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro casi attivi 2.289 (45 in reparto, 9 in terapia intensiva, 2.235 in isolamento domiciliare); casi chiusi 12.818 (12.643 guariti, 175 deceduti); Cosenza: casi attivi 4.618 (87 in reparto, 8 in terapia intensiva, 4.523 in isolamento domiciliare); casi chiusi 29.348 (28.615 guariti, 733 deceduti). - Crotone: casi attivi 901 (28 in reparto, 0 in terapia intensiva, 873 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9564 (9435 guariti, 129 deceduti); Reggio Calabria: casi attivi 5.903 (131 in reparto, 10 in terapia intensiva, 5.762 in isolamento domiciliare); casi chiusi 34.616 (34.154 guariti, 462 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 2.727 (10 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2.717 in isolamento domiciliare); casi chiusi 7.861 (7.746 guariti, 115 deceduti).

 

 

Emilia-Romagna

Continua il trend di crescita di contagi e ricoveri per Covid-19 in Emilia-Romagna e si conta tra i decessi anche un 38enne, non vaccinato. I nuovi casi di infezione da Sars-Cov2 in regione sono 12.255 (+20,5% da ieri) su 51.575 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Aumentano anche i ricoveri, pur se a una velocità decisamente inferiore rispetto a quella dei contagi: attualmente nelle terapie intensive si trovano 124 pazienti, età media 63 anni, di cui il 72% senza vaccino. Negli altri reparti Covid ci sono 1.359 persone (+13 rispetto a ieri), età media 69,2 anni. Oggi anche questo indicatore supera la soglia di guardia del 15% di occupazione dei posti letto. Il bollettino della Regione dà conto di 15 decessi con Covid-19, tra i quali un 38enne in provincia di Forlì-Cesena. Non era vaccinato. L'età media dei nuovi positivi di oggi è di 37 anni. Bologna la prima provincia con 3.021 nuovi casi più altri 344 di Imola. A seguire Rimini (1.703). Poi Forlì-Cesena (1.627), Ravenna (1.183), Reggio Emilia (1.165), Parma (1.101), Modena (1.087), Ferrara (773), Piacenza (251). Gli attuali positivi sfiorano quota 89mila, di cui il 98,3% in isolamento domiciliare. 

Lazio 

«Oggi nel Lazio su 33.300 tamponi molecolari e 80.138 tamponi antigenici per un totale di 113.438 tamponi, si registrano 12.345 nuovi casi positivi (+3.868), sono 6 i decessi (-4), 1.154 i ricoverati (-8), 153 le terapie intensive (-1) e +979 i guariti». Così l'assessore regionale alla Sanità , Alessio D'Amato. «Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,8%. - aggiunge -. I casi a Roma città sono a quota 6.752». D'Amato ricorda, inoltre «da lunedì andremo in zona gialla». Nella giornata di ieri sono stati somministrati 36 mila vaccini e le somministrazioni «non si sono fermate nemmeno nella fascia notturna». È stata superata quota 11 milioni di somministrazioni totali di vaccino e 2 milioni di dosi booster pari al 42% della popolazione. Sono oltre 37 mila le somministrazioni del vaccino pediatrico pari al 10% della fascia 5-11 anni.

Marche

Ancora un balzo di ricoveri per Covid-19 nelle Marche: +8 in un giorno e il totale sale a 270 con particolare rilievo per i degenti in Terapia intensiva che raggiungono i 47 (+5). L'occupazione di pazienti Covid in Intensiva schizza al 18,65% (ieri era al 16,66%). Invariata la situazione nelle Semintensive (55 degenti) e tre ricoveri in più nei reparti non intensivi (168) con l'incidenza in Area medica (223 pazienti) che sale al 22,7% (precedente 22,4%); 14 le persone dimesse in 24ore. Intanto registrati altri cinque morti correlati alla pandemia: il totale regionale di vittime che raggiunge 3.254. Sul fronte contagi 1.619 i casi in un giorno, l'incidenza di positivi su 100mila abitanti sale a 600,17. Nelle statistiche della Regione, il tasso di occupazione delle terapie intensive è dato per il 25% da vaccinati e per il 75% da non vaccinati: l'incidenza su 100mila abitanti, però, è di 0,82 tra le persone che hanno ricevuto almeno due dosi di vaccino e di 6,70 tra chi non si è vaccinato.

Lo stesso tipo di statistica per i ricoveri in Area medica (42% vaccinati, 56% non vaccinati) evidenzia un'incidenza di 4,45 su 100mila abitanti tra i vaccinati e di 16,63 tra non vaccinati. In merito agli ultimi deceduti, quattro risiedevano della provincia di Pesaro Urbino (un 86enne di Gradara, una 88enne di Fano, una 97enne di Pesaro e un 90enne di Fano, quest'ultimo senza patologie pregresse) e una a Fermo, una 83enne. Il totale dei positivi nella regione sale a 7.761 (+126), le quarantene per contatto con positivi a 20.548 (+325); i guariti/dimessi sono 136.073 (+1.493). Gli ospiti di strutture territoriali sono 132 e 27 in osservazione nei pronto soccorso.

 

Sardegna 

Con l'inizio del nuovo anno calano i contagi in Sardegna che passando dal record del 31 dicembre di 1.209 casi a 891 ulteriori positivi al Covid19, sulla base di 4727 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 21267 tamponi. con un tasso di positività che scende dal 5,4 al 4,1%. Si registra, però, il decesso di una donna di 88 anni, residente nella provincia di Oristano. Leggera flessione anche nei ricoveri: i pazienti nei reparti di terapia intensiva scendono a 15 (1 in meno), mentre quelli in area medica calano a142 (4 in meno). Aumentano invece i casi di isolamento domiciliare: 8505, 675 in più dell'ultima rilevazione. 

Friuli-Venezia Giulia

Oggi in Fvg su 9.401 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.825 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 19,41%. Sono inoltre 17.561 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 506 casi (2,88%). Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Oggi si registrano 12 decessi: una donna di 100 anni di Trieste (deceduta in una Rsa), un uomo di 99 di San Dorligo (Rsa), una donna di 91 di Pordenone (Rsa), un uomo di 89 di Azzano Decimo (ospedale), una donna di 89 di Trieste (ospedale), una di 86 di Porcia (ospedale), una di 86 anni di Tolmezzo (ospedale), un uomo di 83 di Pordenone (ospedale), uno di 80 di Trieste (ospedale), uno di 79 di Vivaro (ospedale), uno di 78 di Meduno (ospedale) e uno di 71 di Spilimbergo (ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva rimangono 28 e i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 275.

I decessi complessivamente sono 4.225: sono 1.015 a Trieste, 2.080 Udine, 784 Pordenone e 346 Gorizia. I totalmente guariti sono 140.011, i clinicamente guariti 335, le persone in isolamento sono 13.545. Dall'inizio della pandemia sono risultate positive 158.419 persone: 38.237 a Trieste, 65.953 Udine, 32.819 Pordenone, 19.128 Gorizia e 2.282 da fuori regione. Il totale dei positivi è stato ridotto di 4 unità. La prima fascia d'età per i contagi odierni è 20-29 (20,46%), seguita da 0-19 (17,20). Per il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate le positività nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di 15 persone; nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di 20 persone; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale di 6 persone; nell'Irccs Cro di Aviano di 2 tecnici; nell'Irccs materno-infantile Burlo Garofolo di 3 persone. Le residenze per anziani, si registrano 10 contagi tra gli operatori e uno tra gli ospiti.

Toscana 

In Toscana sono 14.994 i nuovi casi Covid (7.023 confermati con tampone molecolare e 7.971 da test rapido antigenico), che portano il totale a 396.593 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono il 3,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 300.155 (75,7% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 22.991 tamponi molecolari e 43.732 tamponi antigenici rapidi, di questi il 22,5% è risultato positivo. Sono invece 22.568 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 66,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 88.876, +19,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 734 (22 in più rispetto a ieri), di cui 81 in terapia intensiva (5 in più). Purtroppo, oggi si registrano 4 nuovi decessi: 3 uomini e una donna con un'età media di 86,8 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 7.157.330 vaccinazioni, 15.757 in più rispetto a ieri (+0,2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata. La Toscana è la 8° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 98,8% delle 7.245.435 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 193.815 per 100mila abitanti (media italiana: 187.658 per 100mila).

Puglia 

Sono 3.000 i nuovi casi positivi al Covid 19 in Puglia su 67.636 test eseguiti: il tasso di positività è stabile al 4,44%. Non ci sono decessi. Sono 27.367 le persone attualmente positive, 278 sono ricoverate in area non critica, 31 in terapia intensiva. Questa la suddivisione dei nuovi casi: in provincia di Bari 783; nella Bat 194; nel Brindisino 594; in provincia di Foggia 358; nel Leccese 698, nel Tarantino 268, i residenti fuori regione sono 95, quelli delle province in via di definizione 10. 

 

 

Valle d'Aosta

Nessun nuovo decesso e 383 nuovi casi positivi al Covid 19 oggi in Valle d'Aosta che portano il totale delle persone colpite da virus da inizio emergenza a 16.574. I positivi attuali sono 2.479 di cui 2.444 in isolamento domiciliare, 32 ricoverati in ospedale, tre in terapia intensiva. Il totale dei guariti è pari a 13.607 unità, +33 rispetto a ieri. Il totale dei casi fino ad oggi testati è di 111.003 mentre i tamponi fino ad oggi effettuati sono 360.737. I decessi di persone risultate positive al Covid da inizio epidemia ad oggi in Val d'Aosta sono 488.

Abruzzo

Oggi in Abruzzo 3.926 nuovi positivi da Covid 19 (di cui 2.317 emersi da test antigenico), di età compresa tra 1 e 95 anni. Non ci sono decessi. Eseguiti 7.137 tamponi molecolari, il totale dei test antigenici non è invece disponibile. Sono 87.082 complessivamente i guariti (+200) e 20.777 gli attualmente positivi (+3726): di questi ultimi 179 sono ricoverati in area medica (+1), 21 in terapia intensiva (+1), mentre  20.577 sono in isolamento domiciliare (+3.724). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell'Aquila (497), Chieti (1.320), Pescara (1.054), Teramo (835), fuori regione (87), in accertamento (132).

Liguria

Sono 2.432 i nuovi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Liguria, a fronte di un totale di 24.470 tamponi (8.993 tamponi molecolari e 15.477 tamponi antigenici rapidi). Nel genovese il numero maggiore (1.075) seguito dal savonese (497), l'imperiese (368), lo spezzino (282) e il Tigullio (198). Dodici sono i casi non riconducibili a residenze liguri. Tornano a aumentare gli ospedalizzati: sono 542, 13 in più rispetto a ieri. Di questi 48 sono in terapia intensiva, uno più di ieri. 34 sono i non vaccinati. In quarantena o comunque in isolamento ci sono 24.075 persone. Nel bollettino redatto da Regione Liguria viene segnalato un unico decesso: si tratta di una donna di 67 anni morta il 30 dicembre all'ospedale Villa Scassi. Dall'inizio della pandemia i morti sono 4.587. Nelle ultime 24ore sono state somministrate 4.026 dosi di vaccino. Le dosi booster/aggiuntive somministrate a oggi sono 474.494. 

Trentino Alto Adige

Il nuovo anno si apre con tre nuove vittime del Covid in Trentino Alto Adige. Due decessi riguardano la Provincia di Bolzano e uno quella di Trento, dove è morta una 55enne non vaccinata, ricoverata in ospedale e affetta da patologie pregresse. Dal bollettino giornaliero dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento emerge un nuovo record dei contagi di 1.394 su un totale di oltre 16mila tamponi effettuati. Nel dettaglio, si tratta di 205 casi positivi al molecolare (su 2.345 test effettuati) e 1.189 all'antigenico (su 13.895 test effettuati). I pazienti ricoverati sono 124, di cui 20 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 15 nuovi ricoveri e 14 dimissioni. In Alto Adige i nuovi casi sono invece 712 (157 su 1.618 tamponi pcr e 555 su 10.550 test antigenici). I ricoverati sono 72 nei normali reparti, 18 in rianimazione e 58 nelle cliniche private. I guariti sono 518.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA