Covid, record assoluto di contagi e tamponi: 2.885 positivi su oltre 73.300 test. Altri 7 morti. Picco a Bari (926 casi) e Lecce (630)

Covid, record assoluto di contagi e tamponi: 2.885 positivi su oltre 73.300 test. Altri 7 morti. Picco a Bari (926 casi) e Lecce (630)
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Dicembre 2021, 13:07 - Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 15:45

Omicron spinge, il virus galoppa e la curva dei nuovi positivi al Covid si impenna: la Puglia nelle ultime 24 ore registra il record assoluto di contagi dallo scorso aprile. I nuovi casi rilevati nel bollettino regionale schizzano a 2.885 (ieri erano 1.957). Ma è record assoluto anche di tamponi: 73.314 test (ieri erano 50.072). In tutta la regione si registrano anche 7 morti. Stabile rispetto ai giorni precedenti il tasso di positività che si attesta al 3.9%. Il precedente picco risale allo scorso 1° aprile:  2.369 casi su 13.293 tamponi e un tasso di positività del 17.8%. 

Festa clandestina in paese, nuovo focolaio covid. E a Copertino il numero sale a 410 positivi

Il virus dilaga a Bari e Lecce

Bari e Lecce restano le province più colpite dalla nuova ondata di contagi con oltre 1.500 casi complessivi (926 a Bari e 630 a Lecce). Seguono la Bat con 368 casi, Brindisi con 328 positivi, Foggia con 292 casi e Taranto con 256 nuovi positivi. A questi si aggiungono altri 78 casi attribuiti a residenti fuori regione e 7 per i quali non è stata definita la provincia di appartenenza. Sotto controllo, seppure in crescita rispetto alle ultime 24 ore, il numero dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali pugliesi: sono 203 i posti letto occupati in area medica (ieri erano 199) e 24 sono i ricoveri in terapia intensiva (ieri erano 22). 

La campagna vaccinale

Intanto va avanti la campagna vaccinale con 1,3 milioni di pugliesi che hanno ricevuto la terza dose di vaccino. Sono 3.163.617 i pugliesi che hanno completato il primo ciclo vaccinale, pari al 88,57% della popolazione over 12, contro una media nazionale dell'85,74%. Di questi, 1.346.938 hanno già ricevuto la terza dose. Negli over80 la copertura con dose booster è dell'74,08%, fra i 70 e 79 anni è del 64,54%, mentre fra i 60 e 69 anni la copertura è del 54,04%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA