Dalla Regione i fondi per Roma: Zingaretti stanzia oltre 2,6 miliardi

Nicola Zingaretti e Virginia Raggi
Nicola Zingaretti e Virginia Raggi
di Lorena Loiacono
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Maggio 2017, 10:06

Chi va via da Roma, sbaglia. Parola di Nicola Zingaretti. Così il presidente della Regione Lazio ha deciso di spostare l'attenzione dalla crisi economica alla ripresa di una città, Roma, pronta a ripartire.

E si rivolge non solo alla sindaca Raggi, a cui assicura piena disponibilità, ma anche a quegli imprenditori che, non vedendo un futuro nella Capitale, hanno pensato di andare altrove. Tornassero sui loro passi, perché i fondi da investire ci sono: oltre 2,6 miliardi di euro con cui la Regione vuole effettuare interventi importanti. Che fanno seguito ai soldi erogati dalla Regione e già investiti a Roma negli ultimi 4 anni di amministrazione: 2,3 miliardi di euro, di cui 1,25 miliardi per la mobilità, 514 milioni per le politiche sociali e 88,5 milioni per gli interventi sull'ambiente E ora il Governatore del Lazio guarda al futuro prossimo con «progetti concreti, dalle infrastrutture come la Roma Lido, la Roma Viterbo e il sostegno alla metro C, al sostegno alle scuole, alla politica per il credito che attiverà oltre 70 milioni di euro per le PMI, fondi per i negozi, fondi per l'artigianato».

E stila un elenco dei 10 punti cruciali da affrontare, con i 2,63 miliardi di euro messi a disposizione, per la rinascita di Roma: i due tronconi principali riguardano innanzitutto 989 milioni per le nuove infrastrutture e per il trasporto pubblico, tra cui Metro B, C e Roma Lido, e la nuova sanità, a cui vengono destinati 530 milioni di euro da investire in tecnologia ma anche nelle nuove case della salute e nei lavori al policlinico Umberto I. A questi due filoni, seguono i 270 milioni che andranno allo sviluppo economico e alla competitività delle imprese, 40 milioni all'occupazione e alla difesa del lavoro, 275 milioni per scuola e formazione e conoscenza, 117 milioni di euro per la qualità ambientale e la lotta all'inquinamento, 71 milioni per il settore agricolo, 47 milioni per la qualità urbana e i nuovi spazi per i cittadini, 16 milioni per l'offerta culturale e 35,6 per l'inclusione sociale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA