Contagiati dal Covid in vacanza in Grecia e a Malta: sale a 13 il numero dei ragazzi infettati

Lunedì 10 Agosto 2020

 Sale a 13 il numero di giovanissimi - ragazzi di età compresa fra i 18 e i 20 anni - contagiati dal coronavirus durante le vacanze all'estero, in Grecia e a Malta. Sette sono i salentini, facenti parte della stessa comitiva partita per festeggiare la maturità. Altri sei sono della provincia di Bari, di Giovinazzo per la precisione. Anche loro positivi dopo un viaggio in Grecia. 

Per quanto riguarda i ragazzi salentini, sono tutti partiti per Corfù, dove si sono fermati nove giorni. Rientrati la notte del 7 agosto - prima con una nave approdata ad Ancona, poi in treno fino a Lecce - si sono sottoposti al tampone e sono risultati positivi. Sono tutti in isolamento e non in gravi condizioni.

Fra loro anche il giovane figlio di un noto avvocato salentino, Luciano Ancora, che su Facebook spiega con dovizia di dettagli l'accaduto. Il giovane si è dunque subito sottoposto al tampone, risultato poi positivo, e si è imposto l'isolamento, come previsto dalla norma. Isolamento che, precauzionalmente, sta rispettando anche l'avvocato, suo padre. 

«Al ritorno da una viaggio con amici, mio figlio Luca - scrive Ancora -, che avendo saputo che in Grecia vi erano stati contagi si era posto sin dall'arrivo (ore 0,30 di sabato 8 agosto) in volontario isolamento, è risultato positivo ad un controllo disposto dalla Asl grazie alla solerzia di un amico che si era sottoposto spontaneamente un tampone effettuato presso una struttura privata. Anche io - che non ho avuto contatti diretti con Luca - mi fermo a casa ovviamente a disposizione dell'autorità sanitaria. Antonella ed Andrea erano a Roma, e da quando sono rientrati non hanno avuto accesso all'abitazione. Speriamo bene, ma ora più che mai forte è l'invito a non abbassare la guardia!».

Un altro 19enne contagiato, invece, rientrava da Malta: anche lui sottoposto a tampone, risultato positivo, e isolato. In tutto, dunque, i casi sono nove.

Dal Lussemburgo a Monopoli in vacanza senza attendere l'esito del tampone: 6 turisti positivi

L'attenzione dell'azienda sanitaria è massima: si stanno rintracciando tutti i contatti non solo dei 4 contagiati, ma anche degli altri sei partiti in vacanza con loro. Per tutti scatteranno le misure di sicurezza e di contenimento del contagio. Due giovani sono di Muro leccese, uno di Maglie, uno di Squinzano e uno di Parabita e tre di Cutrofiano, tutti comuni del Salento. 

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA