Lecce, sfida con l'Udinese. Genoa-Sassuolo, bufera sul post di Sticchi: sotto accusa l'arbitraggio

Lunedì 6 Gennaio 2020
Saverio Sticchi Damiani
Un discutibile rigore al Genoa, il vaso trabocca e nel mondo del calcio scatta la polemica. I cui strascichi arrivano fino a Lecce infiammando l'animo dei tifosi e persino del presidente dell'Us Lecce, Saverio Sticchi Damiani. Proprio all'arbitraggio di Massimiliano Irrati, ieri al Marassi, sembra infatti riferirsi il post sibillino pubblicato su Facebook da Sticchi: «Tutto molto chiaro...».

Per i liguri, i tre punti strappati ieri nell'incontro con il Sassuolo a Genova sono infatti un bottino d'oro nella corsa per la salvezza. Tre in tutto gli episodi che hanno provocato l'irritazione dei tifosi giallorossi: il rigore inesistente, appunto; un gol annullato al Sassuolo al limite e la rete del 2 a 1 di Pandev viziata da un fallo su Berardi. 

I tifosi leccesi ospitano i cagliaritani e tra i rossoblù spunta la sciarpa giallorossa
Lazio-Lecce, i giallorossi contano i danni, ma non fanno ricorso: «Il caso alla Commissione arbitri nazionale»

Il primo a dar fuoco alle polveri è stato l'allenatore del Sassuolo, De Zerbi, che ai microfoni di Sky Sport non ha lesinato critiche alla squadra, ma anche all'arbitro. «Loro hanno fatto due gol, noi uno. Quando porti palla in area avversaria per settanta volte devi pure saper concludere. Abbiamo concretizzato troppo poco in fase di finalizzazione». Ancora. «Il rigore del Genoa è scandaloso. Il fallo su Berardi c’era. Così è troppo pesante. Se uno non protesta è scemo? Io sono andato al ritrovo con Rizzoli e quando sono andato via, e lui ha chiesto di non protestare, io mi adeguo. Ma la mia opinione è che due episodi hanno condizionato la partita. E sono episodi inesistenti e contrari rispetto a quello che ha scelto l’arbitro. Si parla di regole in evoluzione, io faccio un altro mestiere, ma oggi mi è sembrato tutto molto chirurgico. Ci sono giocatori bravi e meno bravi, sfortunati e meno sfortunati. Oggi Irrati mi è sembrato sfortunato. Io sono d’accordo con il concetto di Var, ma ditemi voi dove sia il contatto. Nelle mie interviste non mi espongo nei giudizi. Se lo faccio è perchè non vedo regolarità».

A fine partita è arrivato il post di Sticchi Damiani, che ha raccolto centinaia di commenti, non esclusi quelli irati e offensivi di alcuni tifosi genoani. «Non solo è chiaro ma è a dir poco vomitevole quello che è successo», «Partita vista, è iniziato il solito magheggio per far fare punti a una squadra che dovrebbe già trovarsi in B da molti anni», «Presidente faccia la voce grossa contro questo sistema», «Vergognoso, è tutto scritto» sono solo alcuni degli sfoghi che i giallorossi hanno affidato a Facebook, anche incitando la squadra per l'incontro di oggi, alle 18, con l'Udinese.

Per i genoani, invece, la visione è completamente diversa: «In Lecce-Genoa hanno favorito voi con esplulsioni inventate...ma basta vedere complotti ovunque», «Di chiaro c'è solo che non ti ho sentito lamentarti quando gli errori sono stati fatti contro il Genoa... Pensa alla Tua Squadra e non guardare in casa altrui».

L'appuntamento con la Serie A è per oggi, alle 18, anche se le  difficili condizioni meteo in tutta la Puglia e in particolare a Lecce, potrebbero ripercuotersi anche sul campionato. Le forti raffiche di vento che interesseranno il Salento, rischiano di costringere al rinvio la sfida del Via del Mare con l'Udinese. Il crollo termico previsto per le prossime ore e i venti di burrasca saranno costantemente monitorati: l'ipotesi rinvio, per ora, è lontana, ma non è stata esclusa.  Ultimo aggiornamento: 19:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA