Da San Cataldo a Frigole, arriva "Un mare di sport". Ecco il programma per domenica

Giovedì 12 Maggio 2016 di Angela NATALE
Il kite surf
“Un mare di sport”: si intitola così la giornata all’insegna dello sport che si svolgerà domenica prossima, 15 maggio, a partire dalle 8 e mezzo del mattino, nelle cinque marine di Lecce. E’ la risposta del Comune alle accuse, più o meno velate, sul loro stato di abbandono lanciate da più parti e con particolare riferimento a San Cataldo.
Per l’occasione è stata messa in piedi una vera e propria task force istituzionale: guidata dal consigliere delegato alle Marine, Antonio Lamosa, ne fanno parte gli assessori Andrea Guido (Ambiente), Nunzia Brandi (Sport) e Luca Pasqualini (Traffico e Mobilità). L’evento, infatti, si svolgerà in tutte le cinque marine leccesi - San Cataldo, Frigole, Torre Rinalda, Spiaggia Bella e Torre Chianca -, e coinvolgerà decine e decine di associazioni e i gestori delle attività commerciali e turistiche.
I lidi hanno aderito in massa all’iniziativa ospitando diverse manifestazioni.
Il Lido York, dalle 9.30, propone con l’ausilio dell’Unione sport per tutti (Uisp) un torneo di tennis e di beach tennis (info iscrizioni 0832/17966170); beach tennis anche al lido La Piazzetta (alle 11), a cura dell’associazione sportiva Cocopinko, mentre nel pomeriggio, a partire dalle 17, il lido si trasformerà in tutto e per tutto in un’arena sportiva. Ci saranno incontri di beach volley femminile per giovani di età fra gli 8 e i 14 anni, curato da “Forza ragazze.it”, incontri di beach soccer organizzato dalla Polisportiva Salento Santarosa e dimostrazioni di scherma a cura dell’Accademia scherma di Lecce.
Sport in primo piano, dunque, come recita lo slogan scelto per la manifestazione. Sport che, nelle intenzioni del consigliere Lamosa, sarà uno dei brand su cui l’amministrazione comunale intende puntare per favorire il turismo. L’obiettivo è quello di unirle sotto un’unica bandiera sportiva e, allo stesso tempo, caratterizzarle per target e attività. E su questa linea è stato costruito l’intero programma di “Un mare di sport”.
Spiaggiabella, alle 8.30, con il lido Kalù come base, propone il Raduno nazionale fuoristrada (mezzi 4x4 e Suv) curato da Salento off road: l’orario di partenza è alle 9.30, si toccheranno tutte le marine, l’arrivo sarà a San Cataldo. Sempre il lido Kalù, alle 9 apre le danze in mare con una serie di attività sportive acquatiche (Kitesurf e SUP) curate dall’associazione Vento Apparente; mentre alle 10, il lido Pole Pole, propone una passeggiata in mare con Kite, a cura di Aloha Kitesurf team. Da Spiaggiabella alle 9 partirà anche la biciclettata naturalistica nel Parco del Rauccio, con visita guidata nel bosco. L’iniziativa è della locale Proloco e del’associazione Dominasud, in collaborazione con la cooperativa Terradimezzo.
Torre Chianca, a partire dalle 9, presenta i Giochi della Gioventù curati da Steve Klau s e dall’associazione Marina di Torre Chianca. Alle 12, invece, al lido Malua Bay si svolgeranno incontri di football americano sulla sabbia, grazie all’associazione Lecce Aft South Tigers. E poi c’è Frigole, dove la Uisp organizzerà (inizio alle 9) presso il lido Granchio rosso un torneo di sand volley. A seguire ci saranno lezioni gratuite di kitesurf per adulti e bambini, esibizioni di rider professionisti e animazione e intrattenimento da spiaggia curato dalla scuola Kiteloop Sud Est.
Alle 12.30, a Torre Rinalda, ci si incontra per un aperitivo sul mare (ristorante Kaniff), mentre al Parco del Rauccio alle 12 va in scena il “picnic in mountain bike, biciclettata con partenza da Lecce alle 9 (nei pressi del mercato ortofrutticolo), a cura di Salento e Cycling; e il Ciclo Tour “I slow you promosso da Salento bici tour, con partenza alle 9.30 da via Palmieri.
Ce n’è per tutti i gusti. E per tutte le età. Il sindaco Paolo Perrone ha messo l’accento ieri sulla forza di aggregazione dello sport per i giovani e sul suo rilancio anche ai fini turistici delle marine; mentre Lamosa ha sottolineato il logo del manifesto che pubblicizza l’evento, «un’onda marina giallorossa che va cavalcata per dare nuova identità alle marine».
Tantissime le associazioni che hanno aderito alla manifestazione organizzando tutte le iniziative inserite nel programma: tra le altre una visita subacquea in apnea presso il molo di Adriano, e – curata da Salvamento Agency – persino una simulazione di primo soccorso e workshop sulla disostruzione pediatrica in programma alle 16 a San Cataldo. L’evento annunciato della regata velistica del Circolo della Vela di San Cataldo, con oltre settanta barche già iscritte, è al momento in stand by a causa di problemi di natura burocratica.
 
Ultimo aggiornamento: 10:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA