Lecce, una pista ciclabile per collegare Ecotekne al centro della città. Arrivano 4 milioni di euro dal Pnrr

Martedì 18 Gennaio 2022

Arrivano 4 milioni di euro dal Pnrr per realizzare la pista ciclabile che collegherà Ecotekne alla città consentendo così a studenti, ricercatori, docenti, lavoratori, di muoversi in sicurezza su due ruote.  La notizia arriva dal sindaco di Lecce Carlo Salvemini che in un post sulla sua pagina facebook annuncia l'arrivo del finanziamento e l'opera da realizzare.

I finanziamenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza 


«È la bella notizia di questa giornata, che vede Lecce destinataria di circa 4 milioni di euro con decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile. Si tratta di risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza destinate alla “Rafforzamento della mobilità ciclistica” in particolare delle “ciclovie urbane”, assegnate a 45 città italiane che ospitano le principali università, le cui sedi necessitano di essere collegate in sicurezza con il centro urbano e le stazioni ferroviarie», scrive il primo cittadino.

 
Un investimento nazionale - 600 milioni di euro - grazie al quale il Governo punta entro il 2026 alla realizzazione di 365 chilometri aggiuntivi di piste ciclabili urbane e metropolitane nel Paese.


«Le risorse assegnate impegnano Lecce a realizzare, pena la decadenza del finanziamento, 15 chilometri di nuove piste ciclabili entro il 2026, dei quali almeno 5 chilometri entro il 2023. Le nuove piste dovranno collegare tra loro due o più sedi universitarie della città, con la possibilità di interessare anche il territorio di comuni limitrofi, come nel caso del nostro polo universitario di Ecotekne - spiega Salvemini - Il chilometraggio finanziato ci consente anche di immaginare ulteriori interventi, a completamento di un circuito ciclabile cittadino che come sapete è in forte sviluppo ma che necessita ancora di interventi di ricucitura e implementazione. Dunque Ecotekne, ma non solo». 

«I tempi stretti ci impegnano a metterci presto al lavoro sulla progettazione, a cui il settore Mobilità sostenibile, insieme all’Ufficio Pnrr del Comune, si dedicherà da subito. Le risorse, finalmente, non mancano. La buona volontà di tutti noi è utilizzarle bene per rendere Lecce una città più moderna e capace di tendere al futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA