Cambi (modesti) di corsia: niente multe col photored. L'assessore: «Così fotogrammi esclusi»

Giovedì 29 Aprile 2021 di Stefania DE CESARE

Multe per cambio di corsia, dopo le proteste degli automobilisti il Comune chiarisce: «Nessuna sanzione se i fotogrammi confermano spostamenti modesti». E il Pd esulta: «Evitati numerosi contenziosi».
Nuovo capitolo sul problema delle multe da photored. Dopo settimane di polemiche a seguito dei verbali emessi nel primo mese di attivazione delle telecamere (5.571 notifiche di cui 4.838 per errata canalizzazione) e annunci di ricorsi paventati da alcune associazioni di categoria avverso le sanzioni per il superamento della corsia di modesta entità, ieri durante il Consiglio comunale l'amministrazione di Lecce ha fatto chiarezza sui criteri usati dal personale del Comando di viale Rossini per rilevare le infrazioni del Codice della strada relative all'errata canalizzazione. L'assessore alla Polizia locale Sergio Signore ha precisato che, durante la fase di validazione delle trasgressioni, si escludono dalla verbalizzazione tutte le targhe delle vetture che impegnano parzialmente la corsia sbagliata o quando il conducente è costretto a occuparla a causa di ostacoli presenti nella corretta direzione di marcia. «Tra il 19 gennaio e il 20 febbraio sono stati esclusi dal processo 125 fotogrammi per infrazioni modeste ha chiarito Signore -. Tutti i rimanenti fotogrammi di cui sono scaturiti procedimenti amministrativi, quindi, si riferiscono solo a veicoli che hanno impegnato l'incrocio e la canalizzazione violando in maniera evidente la norma».

 

L'interpellanza


Il chiarimento arriva a seguito di una interpellanza del capogruppo del Pd Antonio Rotundo, che per primo aveva posto l'attenzione sulla necessità di specificare il criterio utilizzato dall'amministrazione per sanzionare l'errata canalizzazione. «Con questa precisazione ha sottolineato Rotundo - si potrà costruire un rapporto di maggiore trasparenza tra amministrazione e cittadinanza, mettendo i cittadini e le associazioni nelle condizioni, dopo aver visionato i fotogrammi, di poter eventualmente chiedere l'annullamento in autotutela delle multe in presenza delle circostanze sopra indicate, evitando così la fase del contenzioso giudiziario».
In tema photored è intervenuto anche il consigliere del M5s Arturo Baglivo: «In questi giorni sui social media alcuni cittadini hanno lamentato l'impossibilità di visionare il fotogramma della sanzione e di chiedere chiarimenti agli agenti, perché non si può accedere agli uffici per le norme anti covid. Bisogna garantire l'accesso ai servizi di sportello essenziali magari pensando a un servizio telematico di chat o videochat con i cittadini». La replica dell'assessore Signore: «È stato creato un nuovo sito per la consultazione dei fotogrammi che ci impegniamo a pubblicizzare. Mi attiverò per trovare una soluzione e permettere ai cittadini di avere un contatto diretto con il personale del comando».
Durante il Consiglio è stata approvata la modifica, proposta dal consigliere Giorgio Pala, all'articolo 16 dello Statuto relativa alla firma digitale. Approvata anche la mozione, a firma di Pala e promossa dal movimento Idee e rinnovamento, relativa alla sicurezza di via Vecchia Merine, percorsa dalla storica via Francigena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA