Covid e Rsa, focolai nel Salento e nel Barese: ospiti delle strutture positivi al Covid ma tutti vaccinati

Giovedì 13 Gennaio 2022
focolai Rsa Barese e Salento

Un focolaio in una Rsa di Alezio in provincia di Lecce registrerebbe una ventina di anziani contagiati da coronavirus. Non destano preoccupazione gli ospiti della struttura, comunque, poiché risultano tutti immunizzati. Le visite esterne sarebbero però state bloccate per evitare qualsiasi problema ulteriore.

Spostandosi nel Barese, un altro focolaio si registra nella Rsa "L'Oasi" di Castellana Grotte: 30 contagiati, ma stanno tutti bene. Attivato il protocollo di prassi con maggior personale, turnazioni, nuovo sistema di raccolta differenziata.

L'allerta sulle Rsa dello Sportello dei diritti

Solo due esempi per confermare che i nuovi casi positivi di Sars-CoV-2 stanno aumentando nelle Residenze per anziani in tutta Italia. Un fenomeno che non sta assumendo i contorni dell'incidenza avuta durante la prima ondata della pandemia, ma che comunque sembra si stia ripetendo almeno a leggere le cronache degli ultimi giorni. Nelle Residenze per anziani e nelle case di riposo, infatti, sarebbe tornato a circolare il virus.

«Una notizia che non dovrebbe stupire - rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” - in un momento nel quale il Covid19 è ripreso a correre a causa delle varianti circolanti. L'auspicio è che le autorità sanitarie monitorino costantemente la situazione di tutte le Rsa sia per evitare la diffusione dei contagi che per tutelare i contagiati da ogni possibile complicazione».

Ultimo aggiornamento: 21:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA