Periferie, Raggi batte cassa: "Più fondi dal governo". L'opposizione: "Qual è il piano della sindaca?"

Periferie, Raggi batte cassa: "Più fondi dal governo". L'opposizione: "Qual è il piano della sindaca?"
Periferie, Raggi batte cassa: "Più fondi dal governo". L'opposizione: "Qual è il piano della sindaca?"
di Paola Lo Mele
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 12 Luglio 2017, 07:56

Scintille ieri in commissione parlamentare sulle periferie. L'audizione di Virginia Raggi è stata al centro di un serrato botta e risposta tra la sindaca pentastellata e i deputati di altri partiti, che l'hanno incalzata sui temi più diversi: dai campi rom ai rifiuti. La prima cittadina, invece, è tornata a battere i pugni sui fondi extra necessari alla città in quanto Capitale d'Italia. 

«Roma Capitale ha 2 milioni e 900 mila residenti che pagano le tasse per una città che eroga servizi a 4-4,5 milioni di cittadini - ha affermato -. Per rimettere in moto tutto a Roma servirebbe 1 miliardo e 800 milioni di euro l'anno di fondi extra. Ce li date perchè siamo la Capitale o no? Ci date poteri speciali o no?». Raggi ha quindi sottolineato di aver trovato «una sorta di far west urbanistico e dei servizi, un abbandono totale. Il nostro obiettivo è ripartire dalle periferie». 

«Tante chiacchiere e zero sostanza», il commento del parlamentare dem Roberto Morassut. Il clima si è riscaldato quando durante l'intervento di Fabio Rampelli (FdI) che la incalzava su diversi punti, Raggi ha affermato: «Non siamo venuti qui per farci insultare». A tono la risposta del deputato: «Non ho insultato nessuno, siamo liberi di esprimere le nostre idee, le ricordo che qui siete ospiti». Tra gli annunci dell'inquilina del Campidoglio quello di un piano per l'aumento delle telecamere in città: 10-15 a municipio, con una particolare attenzione ai campi rom. Qui «ho chiesto un presidio rafforzato a tutte le forze dell'ordine - le parole di Virginia Raggi -. Abbiamo previsto una prima tranche da 500 mila euro per l'installazione delle telecamere nei municipi». 

Per il presidente della commissione Andrea Causin (FI) le richieste di fondi aggiuntivi per la Capitale «sono legittime. Ma ci vuole un patto e un crono programma». Dura invece l'opposizione in Campidoglio con il consigliere Orlando Corsetti che ha twittato: «Raggi nulla dice sui suoi progetti per il futuro di Roma». Per Fabrizio Ghera (FdI) «i quartieri dopo un anno di consiliatura hanno ancora le strade costellate di buche, i rifiuti ovunque, una media da Guinness dei primati di bus che quotidianamente rimangono in panne».

© RIPRODUZIONE RISERVATA