Roma, incidenti in monopattino: 15 al mese e 700 multe nel centro. «Sono pericolosi»

Venerdì 10 Settembre 2021
A Roma gli incidenti in monopattino aumentano: scatta l'allerta per mettere la gente in sicurezza

176 incidenti in tredici mesi, circa 15 al mese: è questo il bilancio degli incidenti in monopattino a Roma dal maggio 2020 a giugno 2021. I dati dei sinistri, rilevati dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, dimostrano come i mezzi ecologici, la maggior parte dei quali in sharing, hanno progressivamente invaso le strade della Capitale, provocando danni.

 

Leggi anche - Roma, saccheggiata la tomba di Daniel Guerini, il 19enne della Lazio morto in un incidente stradale. Rubate maglie e ricordi

 

 

 

 

Monopattini fotografati nel corso dei mesi sulle grandi arterie stradali, come il Raccordo Anulare o la Tangenziale, ma anche condotti da giovanissimi, anche in due o tre persone, soprattutto per le vie del Centro capitolino, a bordo dei quali non c'è ancora l'obbligo di casco. Infrazioni al codice della strada costantemente monitorate dai vigili urbani romani. 

Rilevate dagli agenti oltre 700 infrazioni da parte dei conducenti di monopattini nella zona del Centro Storico, area con maggior numero di mezzi in circolazione. In tale contesto il dirigente del Gruppo Centro, dottoressa Donatella Scafati, ha predisposto un servizio ad hoc con pattuglie dedicate a questo tipo di controlli. Tra gli illeciti, quelli maggiormente riscontrati quelli legati al trasporto non consentito del passeggero (in due su monopattino), soste irregolari e mancato uso dispositivi di protezione. 

Dopo la morte di un 34enne, coinvolto in un incidente mortale al Quartiere Trieste, si è riacceso il dibattito politico sulla necessità di regolamentare l'uso del del monopattino. In primis, del candidato Sindaco del centrodestra Enrico Michetti ha tuonato: «I monopattini non hanno regolamentazione. Purtroppo, i ragazzi, o chi li utilizza, non hanno l'obbligo del casco e, senza una disciplina, sono pericolosi. Non possono circolare così, li vedi sbucare all'improvviso, contromano, in due».

 

Sulla questione è intervenuto anche l'Assessore della Giunta Raggi che spiega quanto fatto dall'amministrazione per regolamentare l'uso dei monopattini: «Per quanto di nostra competenza abbiamo adottato un preciso regolamento per l'uso dei monopattini e delle bici in sharing, così da garantirne uno sviluppo ordinato. Abbiamo anche creato una piattaforma unica di monitoraggio che verifica proprio l'uso di questi mezzi in tutta la città. Abbiamo promosso e sponsorizzato corsi sulla sicurezza stradale insieme agli operatori e intensificato i controlli - prosegue il post di Calabrese -. Continuiamo inoltre a promuovere tutte le innovazioni che servono per garantire maggiore sicurezza, come ad esempio l'applicazione delle “frecce” bidirezionali sui mezzi, però, se parliamo di sicurezza stradale, dobbiamo avere una visione più generale e non focalizzare l'attenzione solo sui monopattini.  

Il presidente della Commissione Mobilità, Enrico Stefàno ha spiegato: «I monopattini hanno già una regolazione chiara sono equiparati ai velocipedi (le biciclette) e devono sottostare alle stesse regole previste per questi dal Codice della Strada». E, nel sottolineare che a Roma ci sono 150 morti  all’anno e i 15.000 feriti  da decenni, molto prima della 'invenzione' dei monopattini, l’ex consigliere pentastellato, ha aggiunto che «prevedere obblighi di caschi, assicurazioni, targhe, non risolverebbe il problema, al massimo (come spesso avviene in Italia) sposterebbe le responsabilità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA