Rimini, ucciso con una coltellata alla gola alla fermata del bus: morto dissanguato, killer in fuga

Il cadavere di un uomo è stato trovato domenica pomeriggio ad una fermata dell'autobus nel piazzale della stazione ferroviaria di Rimini

Domenica 21 Novembre 2021
Ucciso con una coltellata alla gola in stazione: killer in fuga con la bicicletta

Omicidio alla stazione di Rimini. Un uomo di 70 anni, origini filippine, è stato raggiunto e ucciso, attorno alle 19,30 di oggi, da una coltellata alla gola che gli ha reciso la carotide, sotto la pensilina dei bus davanti allo scalo ferroviario della città romagnola. L'aggressore è fuggito con l'arma e la bicicletta della vittima, morta dissanguata.

 

 

 

Dalle prime ricostruzioni, sembra la vittima sia stata accoltellata da un uomo che lo ha sorpreso alle spalle alla fermata dei mezzi pubblici urbani per poi fuggire. Sul posto la polizia ferroviaria, la polizia di Stato e la scientifica.

 

CHI E' LA VITTIMA DELL'OMICIDIO

La vittima dell'omicidio a Rimini è un uomo di nazionalità filippina. Il delitto è avvenuto intorno alle 19.30 alla fermata degli autobus davanti alla stazione ferroviaria. L'uomo era probabilmente seduto sotto la pensilina in attesa di un bus. Dopo l'aggressione si sarebbe accasciato su se stesso e poi è caduto a terra.

Secondo quanto si sta ricostruendo in questi minuti diverse persone passavano ma non avrebbero dato subito l'allarme. Il cadavere dell'uomo è ancora sotto la pensilina del bus. Ci sarebbero diversi testimoni che la Polizia sentirà nelle prossime ore.

 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA