Coronavirus, donna fermata in pigiama dalla polizia: «Sto seguendo mio marito per beccarlo con l'amante»

Martedì 24 Marzo 2020
Coronavirus, donna fermata in pigiama dalla polizia: «Sto seguendo mio marito per beccarlo con l'amante»
«Sto seguendo mio marito per beccarlo con l'amante». Questa la giustificazione addotta da una donna di 60 anni, che si stava spostando, ancora in pigiama, quando è stata fermata dalla polizia per i controlli delle violazioni del Dpcm per l'emergenza coronavirus.

Leggi anche > Coronavirus, pugno duro del governo sui controlli: droni e supermulta da 2000 euro per chi esce in strada

È accaduto ieri mattina sulla via Nettunense. La donna, residente ad Aprilia (Latina), aveva visto il marito uscire di casa e, sospettando che si stesse per incontrare con l'amante, ha deciso di seguirlo per ottenere una prova fotografica dell'infedeltà. Senza neanche vestirsi, la donna si è precipitata fuori dalla propria abitazione, convinta che il marito si stesse recando nel vicino comune di Anzio (Roma).

Una volta fermata dalla polizia, la donna ha provato a giustificarsi adducendo la sospetta infedeltà. La motivazione, però, non ha convinto gli agenti, che non hanno ravvisato la necessità: la 60enne è stata denunciata e costretta a tornare a casa. Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 09:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA