Alberto Matano, il matrimonio con Riccardo Mannino. «Il loro è un amore puro». Cantanti, attori e politici alle nozze

Mara Venier celebra il rito e si commuove, Santamaria canta “Roma nun fa la stupida”

Alberto Matano, il matrimonio con Riccardo Mannino: le liste di nozze, gli ospiti, la location. Tutti i dettagli
Alberto Matano, il matrimonio con Riccardo Mannino: le liste di nozze, gli ospiti, la location. Tutti i dettagli
di Veronica Cursi
4 Minuti di Lettura
Domenica 12 Giugno 2022, 17:38

Si sono sposati dopo quindici anni d’amore, nel giorno del Roma Pride (ma non è dato sapere se si tratta di una combinazione). Alberto Matano, 49 anni, giornalista conduttore de La Vita in Diretta e il compagno, l’avvocato cassazionista Riccardo Mannino, 55, hanno deciso di fare il grande passo ieri pomeriggio con una elegante festa nel resort del super chef Antonello Colonna, a Labico, nel cuore dei Castelli Romani, lo stesso dove festeggiarono il matrimonio Imma Battaglia ed Eva Grimaldi nel 2019. Un posto del cuore per la coppia, uscita allo scoperto solo pochissimi giorni fa: è qui infatti che i due si sono spesso rifugiati per qualche fuga romantica. Riservati e discreti, come il matrimonio blindatissimo celebrato davanti a 200 ospiti a cui è stato chiesto il massimo riserbo (anche se qualcosa è comunque trapelata sui social). 

LA VENIER “CUPIDO”

Ad officiare l’unione civile un’emozionatissima Mara Venier, splendida in un tailleur di seta verde acqua e top di strass, con tanto di fascia tricolore. «Durante una cena, un paio di mesi fa, Mara, la nostra amica del cuore ha detto che sarebbe stato bello che noi ci sposassimo - ha raccontato Matano - Riccardo ha detto subito di sì. Era euforico. Io anche ero contento». Detto fatto. Sulle romantiche note di “Abbracciame” cantata dall’artista napoletano Andrea Sannino, gli sposi, in abito blu notte e black tie, si sono scambiati gli anelli portati dalle nipotine e si sono lasciati andare in un lungo abbraccio. Presente anche il sindaco di Labico Danilo Giovannoli. « E’ stato un matrimonio d’amore puro. Un momento privato sì, ma che ha anche una forte eco mediatica, un messaggio culturale ben preciso e io sono felice di aver fatto il possibile perché questo avvenisse»., ha detto la “Zia Mara”che ha anche spoilerato qualche immagine delle nozze contravvenendo al diktat degli sposi “niente foto social”. 

La cerimonia, che si è svolta all’aperto nel meraviglioso vigneto del resort che ospita dodici camere, piscina termale e spa, è durata pochi minuti davanti a familiari e amici come l’ex ministro Vincenzo Spadafora, il senatore Pier Ferdinando Casini, l’attore Claudio Santamaria con Francesca Barra, Raoul Bova con la compagna Rocio Munoz Morales, il cantante Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Nunzia De Girolamo e il marito Vincenzo Boccia. Tanti i volti noti di casa Rai: l’amministratore delegato Fabrizio Salini, il direttore di Ra1 Stefano Coletta,e poi le colleghe del Tg1 Costanza Crescimbeni, Emma d’Aquino e Maria Luisa Busi, Eleonora Daniele, Andrea Delogu e Francesco Canino. 

 

(Foto Luciano Sciurba)

IL MENU “AL BUIO”

«Gli sposi mi hanno lasciato carta bianca», ha raccontato qualche giorno fa Colonna, il cuoco cult, che nella sua leggendaria carriera ha cucinato anche per la Regina Elisabetta. Menù «a sorpresa», dunque, ma che non ha tradito le aspettative: antipasto di frittini, mozzarelle in carrozza, alici, risotto allo zafferano e verdure, ravioli. Una cena informale sui tavolini sparsi per la tenuta con sottofondo di musica jazz. Dopo cena Santamaria è salito sul palco dedicando agli sposi “Roma nun fa la stupida stasera”. Poi Matano ha intonato per il marito la canzone “Corcovado”. E dopo la torta, balli scatenati con Ema Stokholma in consolle. Tre le liste di nozze: una donazione alla ricerca per la fibrosi cistica, una quota per il loro viaggio di nozze ( top secret) e una lunga lista di nozze alla Rinascente di piazza Fiume. 

IL COMING OUT

Matano decise di dichiarare la sua omosessualità in diretta tv. A fine ottobre 2021 lo stop al Ddl Zan divenne infatti l’occasione per parlare della sua storia: «È successo anche a me - aveva detto commentando un servizio in cui si parlava di casi di discriminazioni nei confronti dei gay - Storie come queste fanno particolarmente male, perché è successo anche a me quando ero adolescente». “Only love” - solo amore - hanno scritto gli sposi nell’invito di nozze. Esattamente ciò che si è respirato ieri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA