“Santa Teresa”, via a licenziamenti e mobilità: 98 lavoratori a rischio

Giovedì 21 Novembre 2019
BRINDISI - In arrivo un' altra vertenza per il territorio brindisino. L'amministratore della Santa Teresa, società partecipata della Provincia di Brindisi, ha portato a conoscenza delle segreterie sindacali territoriali e dell'assessorato regionale alle Politiche del Lavoro delll'avvio delle procedure per il licenziamento per riduzione di personale e conseguente  collocazione in mobilità di tutto il personale in forza a tempo indeterminato.

Troppe vertenze ancora aperte. E la ripresa ancora non si vede
A Roma la verifica sulla ripresa della Santa Teresa

Si tratta nello specifico di 98 unità: 58 operai e 40 impiegati. L'amministratore Giuseppe Marchionna nella comunicazione fatta ai sindacati ed alla stessa Provincia, fa presente che la società "accusa una rilevante perdita di esercizio per il 2018, il cui ripiano è subordinato ad un progetto di risanamento e ristrutturazione aziendale da parte del Consiglio Provinciale" .

I servizi affidati dalla Provincia alla Santa Teresa (controllo impianti termici, pulizia immobili e supporto gestione entrate provinciali) sono in scadenza al 31 dicembre di quest'anno, mentre per le attività di manutenzione immobili e verde e per la manutenzione straordinaria delle strade, come specifica l'amministratore unico  "non si ha contezza delle disponibilità finanziarie e dei programmi di intervento dell'ente socio per l'anno 2020". Ultimo aggiornamento: 12:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA