Brindisi, pronte 528 offerte di lavoro: il piano di Arpal

Brindisi, pronte 528 offerte di lavoro: il piano di Arpal
di Lucia PEZZUTO
4 Minuti di Lettura
Venerdì 13 Maggio 2022, 21:50 - Ultimo aggiornamento: 22:04

Tornano a pieno regime i centri per l’impiego nella provincia di Brindisi. E fioccano le offerte: si cercano 528 figure professionali da inserire nel mondo del lavoro. Agli sportelli di Brindisi, Ostuni e Francavilla Fontana, si aggiungerà a breve anche la riapertura degli uffici a Mesagne. La funzione dei Centri per l’impiego è per l’appunto l’inserimento/reinserimento dell’utente all’interno del mercato delle imprese attraverso azioni di orientamento e formazione finalizzate a favorire l’incontro tra domanda e offerta.

I centri della provincia


«I centri per l’impiego hanno assunto una nuova veste, più moderna e funzionale», spiega Anna Loparco, responsabile unica dei Cpi dell’ambito territoriale di Brindisi. «Il match domanda/offerta di lavoro si realizza attraverso un incontro diretto tra soggetti in cerca di occupazione e aziende in cerca di personale. Stiamo puntando molto sul rilancio dell’utilizzo dei nostri portali istituzionali Sintesi Brindisi, quale portale provinciale, e Lavoro per Te, quale portale regionale. Le Aziende che ricercano personale, contrariamente a quanto si pensi, sono davvero molte; ogni giorno gli operatori pubblicano nuove offerte, consultabili sui nostri portali». I Centri per l’impiego sono strutture pubbliche coordinate dalle Regioni o dalle Province autonome.

La loro funzione è nel favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e promuovono interventi di politica attiva del lavoro, tutto questo all’interno di una cornice di politiche socioeconomiche orientate a facilitare l’inclusione nel mondo del lavoro delle fasce deboli e a rischio marginalità. Ecco perché è importante essere iscritto ad un Centro per l’impiego, soprattutto in un periodo in cui la crisi economica e la stessa pandemia ha messo in ginocchio molte categorie sociali. I Centri per l’impiego, inoltre, svolgono inoltre attività amministrative, come l’iscrizione alle liste di mobilità e agli elenchi delle categorie protette, le cessazioni dei rapporti di lavoro e il rilascio del certificato di disoccupazione.

Le figure ricercate


«Al momento – spiega ancora Loparco - sono ben 528 le figure professionali ricercate sul nostro territorio, nel settore sociale, alberghiero, tessile, immobiliare, dell’edilizia, della ristorazione, del turismo, del commercio, dell’industria e tanto altro. Chiunque fosse interessato, può candidarsi in piena autonomia, inserendo il proprio Cv ed altre informazioni relative alle proprie competenze e conoscenze». Da poco, inoltre, è disponibile anche l’App gratuita di Lavoro per te, tramite la quale è possibile ricercare le job vacancies (offerte di lavoro) attualmente disponibili nel territorio regionale. L’app è molto intuitiva, tramite un semplice clic ci si può auto-candidare e ottenere un colloquio con le aziende. 
Per pubblicare le proprie offerte di lavoro o per rispondere agli annunci, aziende e cittadini possono anche rivolgersi direttamente ai Cpi dell’Ambito di Brindisi, aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30 e il martedì anche dalle 15 alle 16.30) presso le sedi dislocate a Brindisi, Ostuni, Francavilla Fontana e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili a Brindisi, oppure tramite email ai seguenti indirizzi: cpi.brindisi@regione.puglia.it, cpi.ostuni@regione.puglia.it, cpi.francavilla@regione.puglia.it, coordinamento.brindisi@regione.puglia.it o consultando il sito internet www.arpal.regione.puglia.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA