Miniello, «violenza su venti donne»: chiuse le indagini sul ginecologo barese

Miniello, «violenza su venti donne»: chiuse le indagini sul ginecologo barese
di Vincenzo DAMIANI
1 Minuto di Lettura
Venerdì 27 Maggio 2022, 12:30 - Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 13:14

Sono venti le presunte vittime che avrebbero subito violenze da parte del ginecologo barese 69enne Giovanni Miniello, arrestato il 30 novembre 2021 per violenza sessuale aggravata su due pazienti, per averle molestate durante le visite e dal 22 aprile scorso sottoposto alla misura interdittive. La Procura di Bari ha chiuso le indagini, al medico il procuratore Roberto Rossi, l'aggiunto Giuseppe Maralfa e le sostitute Larissa catella e Grazia Errede contestano i reati di violenza sessuale aggravata tentata e consumata e anche di lesioni personali “di tipo cronico consistenti in disturbo da stress post traumatico”.

I racconti delle vittime

Alle pazienti Miniello avrebbe proposto rapporti sessuali come cura per il papillomavirus e per prevenire il tumore dell'utero. I racconti di otto presunte vittime sono stati cristallizzati in un incidente probatorio. I fatti contestati risalgono agli anni 2010-2021, alcuni denunciati anni dopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA