Acqua a singhiozzo, assente nei weekend: a Palombaio disagio per decine di famiglie

Acqua a singhiozzo, assente nei weekend: a Palombaio disagio per decine di famiglie
di Maria Carmela TOSCANO
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 08:50

Minima dal lunedì al venerdì, assente nel fine settimana. È il mistero della pressione dell'acqua nelle abitazioni di Palombaio, frazione della città di Bitonto. Accade sistematicamente che scenda a tal punto che i rubinetti soprattutto dei piani alti dei condomini restano a secco. La cosa peggiore è che il disservizio si presenta sempre nelle ore di punta della giornata. «Ho segnalato il problema diverse volte all'Acquedotto pugliese, sono intervenuti i tecnici ma senza risultato. Ho mandato anche questo reclamo ma senza risposta. Altro che interventi di miglioramento del servizio idrico nella frazione di Palombaio. Il servizio è peggiorato», ha denunciato un cittadino.

I disagi da venti giorni

A venti giorni dalla sospensione del servizio idrico per l'installazione di una nuova stazione di regolazione della pressione nelle tubature dell'abitato, la situazione pare non si sia stata ugualmente risolta, anzi. Anche in quest'ultimo weekend l'acqua è andata via dalle 9 alle 19. «È da circa un anno che va avanti questa storia - ha aggiunto -. Abito a Palombaio da 32 anni e non ricordo mai che l'acqua sia mancata o la pressione sia diminuita. Come mai?». A questa domanda, al momento, sembrerebbe non esserci risposta perché addirittura non esisterebbe nessun problema secondo i tecnici dell'Aqp. Intervenuti dopo le numerose segnalazioni, hanno riscontrato sempre una pressione che si aggira attorno a 0,5 atmosfere e questo sarebbe il minimo garantito dalla carta dei servizi. «Ci hanno anche consigliato di installare un'autoclave - ha detto un'altra cittadina -, ma non tutti se la possono permettere e, soprattutto, sarebbe una spesa accessoria visto i lavori che hanno fatto. E c'è un'altra cosa assurda: il problema non è presente a Mariotto».

La notizia è stata confermata da alcuni residenti della vicina frazione bitontina. Ma, oltre a questo mistero, risulta ancora più strano il fatto che il concentrarsi dei disservizi si registri nel fine settimana. La prima spiegazione che i cittadini hanno provato a darsi è che forse c'è più gente in casa, di conseguenza aumenterebbe il consumo dell'acqua con una pressione comunque minima. In realtà, resta questa una perplessità. Quello che si vorrebbe cercare anche di comprendere è se ci sono troppe perdite durante il tragitto dell'acqua. «Da questa estate è come se stessimo pagando un servizio per non usufruirne. Ogni venerdì sera, ormai da mesi - ha concluso il suo sfogo la residente di Palombaio - , riempiamo bottiglie e secchi di acqua per cercare di affrontare al meglio il fine settimana». La speranza comune è che si ottengano riscontri da queste ulteriori segnalazioni che arrivano da molte persone in difficoltà anche per fare una semplice doccia, caricare la lavatrice o svolgere altri lavori domestici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA