Covid Italia, bollettino 4 settembre: balzo contagi (1.733), 11 morti. In Lombardia 337 positivi, 171 in Lazio e Campania

Venerdì 4 Settembre 2020
Covid Italia, il bollettino: ancora boom di contagi, 1.733 nuovi casi

Covid Italia, il bollettino di oggi 4 settembre 2020. È di 11 morti e 1.733 nuovi contagiati il bilancio delle ultime 24 ore per il coronavirus. Numeri in crescita rispetto a ieri, quando si erano registrati 1.397 positivi e 10 decessi. Per i nuovi casi è record: non si aveva un risultato analogo dal 2 maggio. È boom anche di tamponi, oltre 113 mila (+ 21 mila rispetto a ieri). Anche i guariti sono aumentati, a 537 (ieri erano stati 289).

LEGGI ANCHE Coronavirus, online i verbali del Cts. A febbraio si ordinò di secretare i dati sulle rianimazioni: «Non devono arrivare alla stampa»

Da ieri in nessuna regione si sono registrati zero contagi. È quanto emerge dai dati aggiornati pubblicati sul sito della Protezione civile e del ministero della Salute.


L'analisi dei dati

Oggi venerdì 4 settembre ci sono stati 11 decessi e 1.732 nuovi casi (il 63,22% identificato attraverso attività di screening e il 36,78% per sospetto diagnostico). Sono state sottoposte a tampone 72.558 persone (mai così tante) e il 2,39% è risultato positivo. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 121 (lo 0.4% del totale) e 1.607 quelli nei reparti ordinari (il 5.34% di tutti i positivi): una settimana fa erano rispettivamente 74 e 1.178. L’analisi settimanale dei dati (periodo di riferimento dal 28 agosto al 4 settembre) rileva una curva epidemica ancora in rialzo.

Negli ultimi sette giorni ci sono stati 9.235 nuovi positivi contro i 8.344 della settimana precedente ma è aumentato anche il numero di persone testate (414.755 contro 354.061): la percentuale di positività nuovi casi/persone testate scende dal 2,36% al 2,23%. Il 67,15% dei nuovi casi è stato identificato tramite attività di monitoraggio mentre il 32,85% a seguito della comparsa di sintomi. I decessi sono stati 46 (45 la settimana precedente).

Le infezioni attualmente in corso sono aumentate dello 30,67% (7.064 in più); i ricoverati del 36,42% (429 in più) e le terapie intensive del 63,51% (47 in più). Nel Lazio, negli ultimi sette giorni, sono state testate 72.534 persone (51.962 la settimana precedente) e l’81.61% dei nuovi casi è stato identificato a seguito di attività di monitoraggio: le infezioni in corso crescono del 35,79% mentre i ricoveri nei reparti ordinari del 28,27%, 9 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.


I dati delle Regioni

 

Lombardia

Con il record di tamponi effettuati, 27.324, sono in aumento anche i contagi in Lombardia: i nuovi casi sono infatti 337 (ieri 228) e il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari all'1,23%. Sono sei i decessi per un totale di 16.876 morti in regione. C'è un paziente in meno ricoverato in terapia intensiva (26 il totale), mentre crescono i ricoverati negli altri reparti (+19, 244). Tra le province, quella di Milano è sempre la più colpita con 144 nuovi casi, di cui 78 a Milano città, seguita da Brescia (36), Monza e Brianza (33), Mantova (32) e Bergamo (26).

Veneto

Aumentano di 273 casi le positività al coronavirus registrate in Veneto nelle ultime 24 ore, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 23.577. Lo segnala il Bollettino regionale. Circa 45 delle nuove positività registrate oggi - precisa la Regione - sono correlate a un import da un laboratorio privato di test effettuati nella seconda metà di agosto. sono poi segnalati 121 casi a Treviso, per la maggior parte attribuibili alle positività nello stabilimento «Aia» e a viaggiatori provenienti da zone a rischio. Crescono di conseguenza anche gli attuali positivi, che sono 2.780, 166 in più rispetto a ieri, mentre vi sono 3 decessi, che portano il totale a 2.126. Nelle aree non critiche degli ospedali sono ricoverati 155 pazienti, di cui 79 positivi; nelle terapie intensive vi sono 14 ricoverati di cui 10 positivi.

Lazio

Su quasi 12mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 171 casi, di questi 106 sono a Roma e zero decessi. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro e continuano i link dalla Sardegna. Lo sottolinea l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, sulla pagina Facebook della Regione Lazio dedicata alla Sanità.

LEGGI ANCHE Coronavirus Lazio, il bollettino: 171 nuovi casi, 106 a Roma. Nessuna vittima

Campania

Sono 171 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 6.211 tamponi. Dei 171 nuovi casi, 25 sono connessi a rientri da Paesi esteri (15) e dalla Sardegna (10) e 7 sono contatti di rientri precedentemente individuati. Il totale dei positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza sono 7.649, mentre il totale dei tamponi eseguiti è 442.610. L'Unità di crisi della Regione Campania comunica che c'è un nuovo decesso legato al coronavirus. Il totale dei decessi in Campania dall'inizio dell'emergenza Covid-19 è 447. Sono 19 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 4.471, di cui 4.466 completamente guariti e 5 clinicamente guariti.

Emilia Romagna

Sono 126 i nuovi contagi di Covid rilevati in Emilia-Romagna, in un giorno in cui non si contano morti in regione, ma continua l'aumento dei ricoverati in terapia intensiva, ora 13 (+2) e negli altri reparti, 114 (+6). Dei nuovi positivi 54 sono asintomatici, 29 collegati a rientri dall'estero, 21 da altre regioni. L'età media è 42 anni. Il maggior numero si registra nelle province di Bologna (21), Reggio Emilia (18), Modena (16), Ravenna (14), Piacenza (10) e Forlì (19). I tamponi fatti ieri sono 10.010, per un totale di 943.445. A questi si aggiungono anche 2.054 test sierologici. Le persone in isolamento 3.062 (-4), il 95% dei casi attivi che sono 3.189, i guariti sono 24.719 (+122).

Toscana

In Toscana sono 12.179 i casi di positività al Coronavirus, 99 in più rispetto a ieri. L'età media dei 99 casi di oggi è di 38 anni circa (il 32% ha meno di 26 anni, il 23% tra 26 e 40 anni, il 38% tra 41 e 65 anni, il 7% ha più di 65 anni), il 70% è risultato asintomatico. Di questi 16 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero, 3 per motivi di vacanza (Spagna), 6 casi sono ricollegabili a rientri da altre regioni italiane (5 Sardegna, 1 Sicilia). 5 riferibili a cittadini residenti fuori, individuati grazie ai controlli attivati nei porti e nelle stazioni. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.219 (75,7% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 567.766, 7.730 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 1.817, +5% rispetto a ieri mentre non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati accertati alle 12 di oggi e relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Sono 3.742 i casi complessivi ad oggi a Firenze (22 in più rispetto a ieri), 652 a Prato (11 in più), 851 a Pistoia (2 in più), 1.274 a Massa (10 in più), 1.559 a Lucca (8 in più), 1.095 a Pisa (12 in più), 579 a Livorno (9 in più), 874 ad Arezzo (8 in più), 519 a Siena (2 in più), 509 a Grosseto (10 in più). Sono 525 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni (5 in più). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 75 (5 in più rispetto a ieri, più 7,1%), 8 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 14,3%). Restano 1.143 i deceduti dall'inizio dell'epidemia: 418 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 175 a Massa Carrara, 147 a Lucca, 91 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.
 


Puglia

Salgono ancora i contagi di coronavirus, 117 oggi in Puglia, dove si sono superati i mille casi attualmente registrati. Si tratta di 117 nuove infezioni su 3.319 tamponi processati. Le positività sono così distribuite: 70 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi; 2 nella Bat, 7 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Lecce, 23 in provincia di Taranto, 5 fuori regione. Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 320.159 test; sono 4.095 i pazienti guariti e 1.086 i casi attualmente positivi, di cui 157 sono i pazienti ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 5.741. Dei 70 contagi in provincia di Bari, 45 sono contatti stretti di persone risultate già positive; mentre in provincia di Taranto 12 riguardano il focolaio nella Rsa di Ginosa.

Sardegna

Sono 2.421 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 66 nuovi casi, 60 da attività di screening e 6 da sospetto diagnostico. Invariato il numero delle vittime, 135 in tutto. In totale sono stati eseguiti 143.293 tamponi, con un incremento di 2.252 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono invece 41 i pazienti ricoverati in ospedale (+6 rispetto al dato di ieri). Invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, attualmente sei.

Le persone in isolamento domiciliare sono 963. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.272 (+2) pazienti guariti, più altri 4 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 2.421 casi positivi complessivamente accertati, 431 (+8) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 251 (+8) nel Sud Sardegna, 88 (+9) a Oristano, 181 (+5) a Nuoro, 1.470 (+36) a Sassari.

Friuli Venezia Giulia

Oggi sono stati rilevati 23 nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia. Dall'inizio dell'epidemia le persone risultate positive al virus in regione salgono quindi a 3.854; gli attualmente positivi sono 417 (8 più di ieri). Quattro pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 11 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (349 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Dall'inizio dell'epidemia, sono stati rilevati 1.491 positivi a Trieste, 1.229 a Udine, 848 a Pordenone e 274 a Gorizia, ai quali si aggiungono 12 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.088, i clinicamente guariti sono 5 e le persone in isolamento 397. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 7 a Gorizia.


Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati effettuati 160.382 tamponi. Le persone risultate positive al coronavirus sono 1.577 (+19 rispetto a ieri), quelle negative sono 158.805». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che fa registrare 313 casi attualmente attivi. «Territorialmente - prosegue - i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 7 in reparto; 10 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 8 in reparto; 1 in rianimazione; 51 in isolamento domiciliare; 451 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 83 in isolamento domiciliare; 290 guariti; 19 deceduti. Crotone: 1 in reparto; 16 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 6 in isolamento domiciliare; 84 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 167».

Basilicata

Sette nuovi casi di coronavirus su 640 tamponi analizzati ieri in Basilicata, dove sono ricoverate quattro persone, una delle quali in terapia intensiva. Sono questi i dati principali del quotidiano aggiornamento fornito dalla task force regionale. I nuovi contagi riguardano due persone residenti a Potenza, due a Policoro (Matera), una a San Severino Lucano (Potenza), una a Tursi (Matera) e una a Matera. I lucani attualmente positivi sono ora 43, di cui 39 in isolamento domiciliare. A seguito del doppio tampone negativo, sono state inoltre registrate quattro guarigioni di cittadini stranieri: due tra quelli in isolamento domiciliare e due tra coloro che sono ospitati in strutture d'accoglienza. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria in Basilicata sono stati analizzati 58.690 tamponi, 58.109 dei quali sono risultati negativi.  
 


Marche

Il Gruppo operativo regionale emergenza sanitaria (Gores) ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1538 tamponi: 717 nel percorso nuove diagnosi e 821 nel percorso guariti. I positivi sono 17 nel percorso nuove diagnosi: sette in provincia di Pesaro-Urbino, quattro in provincia di Macerata, tre in provincia di Ancona e tre in provincia di Ascoli Piceno. Lo riferisce la Regione Marche. Questi casi comprendono sei rientri dall'estero (Romania e Albania), sette contatti in ambiente domestico asintomatici, due contatti di vita in ambiente non domestico e due casi in fase di verifica.  

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA