A Ostia appare lo yacht a vela progettato dall’archistar Philippe Starck

Risveglio con sorpresa a Ostia. È stato avvistato questa mattina a poche miglia dal porto turistico di Roma uno tra gli yacht (peraltro a vela) più grandi del mondo. Si chiama semplicemente “A” ed è di proprietà del magnate russo Melnichenko.
 
 

Dopo Tatoosh di Paul Allen (ex socio di Bill Gates) e l’Alce Nero di Beyoncé, arriva semplicemente “A”. L’imbarcazione che sta navigando il Mediterraneo per una serie di test è costata 425 milioni di euro, entrando di diritto nella top ten degli yacht più costosi di ogni tempo. La nave è stata varata dai cantieri tedeschi Nobiskrug, progettata dall’archistar Philippe Starck, costruita in 5 anni.

“A” è lunga 142,8 metri, pesa quasi 6.000 tonnellate, e l’albero maestro ha dimensioni che, secondo qualche esperto, sono pari a un piccolo grattacielo. La superficie delle vele spiegate è come quella di un campo da calcio. A bordo c’è una maxi piscina e uno dei ponti ospita una pista per l’atterraggio degli elicotteri. C’è anche un osservatorio subacqueo. Non è la prima volta che il mare di Ostia viene solcato da mega yacht di lusso: anni fa, fu la volta di Ivana Trump poi di Steve Jobs e più recentemente di Beyoncé.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 26 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 28-07-2018 01:08
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti