Tavolo in prefettura a Taranto per le aziende dell'indotto di ArcelorMittal

Giovedì 13 Febbraio 2020
Lucia Morselli al vertice di oggi
«Credo che al di là dei numeri, che certo sono importanti, c'è un problema di disallineamento tra la parte contabile-amministrativa delle aziende e la nostra. Noi stiamo pagando, ma è difficile pagare correttamente se le due contabilità non sono allineate».


È quanto sottolineato, secondo fonti sindacali, dall'Amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli,  al tavolo sull'indotto siderurgico ex Ilva, che si è tenuto questa mattina in Prefettura, convocato dal prefetto Demetrio Martino, a cui hanno  partecipato anche Fim, Fiom e Uilm e una delegazione di Confindustria.


«Questo - ha aggiunto Morselli - è il vero punto da definire, ma siamo assolutamente disponibili a proseguire in un tavolo che proponga soluzioni».

Morselli, accompagnata dal direttore delle risorse umane Arturo Ferrucci, ha ricordato che la scorsa settimana l'azienda ha attivato «un numero di telefono disponibile per i fornitori e una casella di posta elettronica
per raccogliere tutta l'eventuale documentazione».   Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA