«Faccio saltare tutto in aria e mi uccido». Terrore in città, donna salvata dalla Polizia

Lunedì 21 Dicembre 2020

Tanta paura, ma per fortuna alla fine nessun danno. Si sono vissuti momenti di tensione nella notte scorsa a Manduria. Una telefonata, giunta al Commissariato, segnalava che una donna, con intenti suicidi, si è barricata nel suo appartamento e minacciava di far esplodere lo stabile con alcune bombole di gas.

All’arrivo, gli agenti hanno trovato per strada, in corrispondenza dell’abitazione segnalata, numerose suppellettili che la donna, in stato di alterazione psico-fisica, aveva lanciato dal balcone. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e del 118. I poliziotti, utilizzando tutte le cautele operative del caso, hanno cercato di mediare con la donna, riuscendo a stabilire un dialogo che, iniziato al citofono, è proseguito poi davanti alla porta d’igresso dell’appartamento. La donna alternava momenti di lucidità a scatti d’ira, minacciando, a più riprese, di far esplodere l’appartamento. Nel corso della difficile mediazione, gli agenti, approfittando di un attimo di distrazione della donna, sono riusciti ad entrare in casa. All’interno dell’abitazione, i poliziotti hanno trovato 4 bombole messe subito in sicurezza dai Vigili del Fuoco. La donna è stata successivamente trasportata presso l’Ospedale Moscati per le cure del caso.

 

Ultimo aggiornamento: 17:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA