Confindustria sull'indotto: ArcelorMittal pagherà il 100% dello scaduto

Lunedì 25 Novembre 2019
La protesta delle ditte a Taranto
«ArcelorMittal ha garantito il pagamento delle spettanze a tutte le aziende creditrici nella misura del 100% delle fatture scadute al 31 ottobre. I primi bonifici dovrebbero arrivare, a quanto dichiarato dai referenti aziendali, a partire da domani, data in cui ad incontrarsi saranno di nuovo Confindustria Taranto, la delegazione del presidio dell'indotto e l'Ad Lucia Morselli, oggi assente per impegni a Roma».

Lo sottolinea il presidente di Confindustria Taranto, Antonio Marinaro,  dopo l'incontro nello stabilimento siderurgico di Taranto sulla vicenda dei pagamenti delle fatture alle imprese dell'indotto.
«L'azienda si è inoltre impegnata a garantire - aggiunge - i crediti in scadenza secondo le cadenze contrattuali».

Il mancato pagamento dell'intera somma aveva fatto salire la protesta da parte dei titolari e dei dipendenti delle imprese dell'indotto «reduci da circa tre mesi di lavori non pagati, da una settimana in presidio spontaneo, autogestito e permanente davanti alla portineria C dello stabilimento».

Marinaro precisa che le imprese «manterranno il presidio fino al pagamento di quanto garantito assicurando, come già attuato dalla giornata di domenica e fino a questo momento, il prosieguo minimo e necessario dell'attività di stabilimento. Ultimo aggiornamento: 20:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA