Regionali, l'annuncio di Renzi: «Non sosterremo Emiliano e presenteremo un nostro candidato»

Martedì 14 Gennaio 2020

Lo strappo di Italia Viva è definitivo: in Puglia i renziani non sosterranno Michele Emiliano, rompono con il Pd e presenteranno un proprio candidato alle elezioni regionali di primavera. L'annuncio è di Matteo Renzi, ex premier e leader del movimento. Il nome, spiega, sarà annunciato a febbraio, dopo le elezioni in Emilia Romagna e Calabria. Resta ora da capire se la neo-coalizione dei renziani calamiterà l'interesse della restante ala critica del centrosinistra in rotta di collisione con Emiliano. Il governatore pugliese domenica ha vinto le primarie di centrosinistra, imponendosi con il 72,9% (circa 80mila votanti complessivi) su Fabiano Amati, Elena Gentile e Leonardo Palmisano. Emiliano sarà sostenuto dal Pd, nonostante una parte dei democratici abbia aspramente criticato il governatore e le stesse primarie.

Calenda spiazza il centrosinistra: «Alle regionali voterei Fitto»
Primarie, vince Emiliano con oltre il 70%, sarà il candidato del centrosinistra. Lo scrittore Carofiglio votato per protesta

Le parole di Renzi. L'ex premier ne ha parlato durante "L'aria che tira", su La7, affrontando il tema dei rapporti tra Iv e Pd. «Per esempio in Puglia il Pd appoggerà Emiliano. Guardo la storia e dico: la Puglia di Emiliano è l'emblema di un'alleanza culturale tra il grillismo e quella parte di sinistra che non amo troppo. Vi ricordate cosa diceva Emiliano di noi su Ilva? Diceva che noi "ammazzavamo i bambini", quando invece il nostro unico obiettivo era rimettere a posto quella acciaieria e dare benefici ambientali alla città di Taranto». Renzi cita anche i casi Tap, xylella, PopBari: «Se vuoi l'autosufficienza energetica, devi portare il gas. La xylella, la Banca popolare di Bari che secondo loro non doveva essere trasformata in spa». «In Puglia, non so se vinceremo o perderemo, avremo un candidato diverso da Emiliano e da Fitto. Sarà un candidato che farà campagna per la Puglia. Il punto è chi fa le cose per creare posti di lavoro e non sussidi», commenta Renzi distinguendo le strategie in Puglia da quelle in altre regioni (la Toscana, per esempio: qui Italia viva sarà alleata del Pd in primavera). «Annunceremo il candidato pugliese a febbraio, dopo le elezioni regionali in Emilia Romagna». Alla domanda se il nome sarà quello di Teresa Bellanova, il leader di Italia Viva ha replicato: «Bellanova fa il ministro e lo fa bene, ed è anche il presidente di Italia Viva. Non credo».

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA