Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amministrative Puglia: ballottaggi in 10 Comuni. Ecco le sfide aperte

Amministrative Puglia: ballottaggi in 10 Comuni. Ecco le sfide aperte
3 Minuti di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 20:47 - Ultimo aggiornamento: 26 Giugno, 11:44

Sono dieci i Comuni pugliesi che domani torneranno alle urne per il ballottaggio. L’unico capoluogo di provincia al voto è la città di Barletta, dove il candidato e sindaco uscente Cosimo Cannito del centrodestra (42,27% al primo turno) dovrà vedersela con la sfidante Santa Scommegna del centrosinistra (36,63%). Tra i due la sfida sarà all'ultimo voto: dopo le forti polemiche legate alla sua candidatura, che spaccò in due il Pd, Santa Scommegna è riuscita a portare a casa l'apparentamento con la “Coalizione dell’Alternativa” del candidato sindaco Carmine Doronzo (18.47% al primo turno). Ma il risultato potrebbe riservare delle sorprese, anche visto che nel comune i 5 Stelle corrvano da soli.

In provincia di Bari

In provincia di Bari, una delel sfide più sentite è Giovinazzo dove il secondo turno è tra Michele Sollecito del centrodestra (41%) e Daniele De Gennaro, sostenuto da liste civiche (37%); a Molfetta il sindaco uscente Tommaso Minervini (47,8% al primo turno) dovrà confrontarsi con Pasquale Drago, sostenuto da centrosinistra e Movimento cinque stelle (23,6%); a Polignano a Mare è sfida tra la pentastellata Maria La Ghezza (35,04%) e il candidato della Sinistra Vito Carrieri (23,10%) e sarà quindi determinante la scelta degli elettori di centrodestra. A Castellana Grotte il candidato del centrodestra Domenico Ciliberti (47,13% al primo turno) torna ad affrontare Vito Rubini (17,6%); Sfida sul fil di lana infine a Santeramo, dove il candidato Pd Vincenzo Luciano Casone (33,07%) ha superato di pochissimo Michela Gabriella Nocco (32,09%), sostenuta da Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Le tre sfide nel Tarantino

In provincia di Taranto, infine, gli ultimi tre comuni pugliesi al ballottaggio: a Castellaneta è sfida tra Alfredino Cellamare del centrodestra (49,91% delle preferenze al primo turno) e Gianbattista Di Pippa del centrosinistra (36,14%); a Mottola tra Giovanni Piero Barulli del Movimento Cinque Stelle (31,19%) e Angelo Lattarulo (28,91%); a Palagiano tra Domenico Pia Lasigna (44,28%) e Pietro Rotolo (28,40%).

La sfida del Salento 

Nel Leccese, l’unico comune al ballottaggio è Galatina, dove è sfida tra Fabio Vergine (38,75%) sostenuto da un gruppo trasversale di civiche e l’uscente Francesco Pasquale Amante (31,44%), che nelle ultime ore ha portato a casa l'apparentamento con la candidata Sandra Antonica (Pd, Italia Viva e M5s), sconfitta al primo turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA