Nel Salento il cimitero per animali più grande d'Italia: c'è il progetto

Nel Salento il cimitero per animali più grande d'Italia: c'è il progetto
di Antonella MARGARITO
3 Minuti di Lettura
Sabato 17 Settembre 2022, 20:14 - Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 19:52

Nascerà nel Salento il cimitero per animali più grande d'Italia. Il ponte dell’arcobaleno? Si trova in zona Santa Teresa in territorio di Sannicola. Una leggenda indiana narra che gli animali, una volta conclusa la loro vita, trasvolino sul ponte dell’arcobaleno dove possono correre liberi e felici tra erba fresca e alberi. E tra erba fresca e tanti splendidi alberi nasce a Sannicola il “Cimitero degli animali d’affezione”, grazie all’idea e alla volontà dell'imprenditore Giuseppe Coppola. Un cimitero che in ogni singolo punto del progetto trasmette rispetto, considerazione e amore per gli animali.

Il progetto 

La struttura è stata presentata nella Cantina Coppola a Gallipoli: si tratta del primo cimitero per animali d’affezione nel Salento e secondo esempio, ad oggi, in tutta la Puglia. Sarà la struttura più grande d'Italia - 9mila sepolture - , fino a questo momento il primato spetta a Milano con 5mila. Alla presentazione hanno preso parte il sindaco di Sannicola, Cosimo Piccione, il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva oltre ai progettisti Gabriella Bardi e Carlo Leo e al dottor Antonio D’Argento direttore della clinica veterinaria del Salento che ha sede a Taviano.

Il progetto nasce da un’idea di Giuseppe Coppola – amministratore unico dell’azienda Niccolò Coppola srl - motivato dalla convinzione che chi sceglie la convivenza con un animale domestico sempre più spesso desidera anche avere un luogo dove poterlo ricordare. Sorgerà in località Santa Teresa, su un terreno di oltre 56mila metri quadri, acquistato dall’ingegnere Niccolò Coppola negli anni ’40, che la famiglia Coppola tramanda da tre generazioni e che dopo il “disastro xilella”, ha pensato di riconvertire in una struttura etica e di pubblica utilità.

Oltre alle attrezzature cimiteriali, l’area ospiterà un parco per “agility dog, dall’ampiezza di circa tremila metri quadrati, attrezzato con 21 postazioni fisse in legno per le gare di agilità dei cani. Il sindaco di Sannicola Cosimo Piccione ha sposato fin dal primo momento la proposta, pure lui nella piena consapevolezza di una crescente sensibilità ormai maturata in materia di tutela degli animali.

«C’è ormai un sentire comune – dice Coppola - radicato in molti cittadini. Condividere un tragitto della propria vita con un animale è un’esperienza di amore incondizionato che insegna il senso di accudimento e di rispetto degli spazi e delle esigenze dell’altro e fortifica la pazienza regalando al contempo momenti di felicità. Spesso il distacco dal fedele “amico del cuore” è un evento difficile da affrontare. Avere un luogo per ricordarli, dando degna sepoltura, può certamente rendere più lieve la separazione».

Parla di «orgoglio nel portare avanti l’iniziativa», il sindaco di Gallipoli e presidente della Provincia Stefano Minerva che ha promesso il suo interessamento. E sull’importanza di avere un cimitero dove seppellire i proprio “pelosi” è intervenuto anche il dottore d’Argento che ha raccontato alcune sue esperienze in proposito. Il cimitero prevede sepolture per qualsiasi specie di animale d’affezione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA