In aereo da Mykonos a Napoli con documenti falsi: la Finanza arresta un leccese

L'ARRESTO DELLA FINANZA
L'ARRESTO DELLA FINANZA
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 20:17

Il comando provinciale della guardia di finanza e i funzionari dell’ufficio delle Dogane di Napoli, nell’ambito dei controlli per  prevenire e reprimere i traffici illeciti presso la sala arrivi dell'aeroporto internazionale di Capodichino, hanno sottoposto a controllo due passeggeri provenienti da Mykonos (Grecia) scoprendoli in possesso ingiustificato di cinque documenti d'identità. Sono un 34enne di Lecce e un 31enne dello Yemen. 

I controlli della Finanza

Parte delle certificazioni erano utilizzate come documenti personali mentre per le restanti, rinvenute nei bagagli a seguito, i due fermati non hanno fornito risposte circa le origini e la reale proprietà.Tali circostanze hanno consentito ai finanzieri di approfondire i controlli in merito all'originalità dei documenti facendo emergere che erano stati tutti falsificati. Sequestrati i documenti contraffatti e tratti in arresto i due responsabili, un 31enne dello Yemen e un 34enne di Lecce, per immigrazione clandestina, possesso di documenti falsi e ricettazione.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA