Nuovi collegamenti diretti in pullman con il Salento: Flixbus potenzia le tratte turistiche. L'elenco completo

Venerdì 25 Giugno 2021

Nuovi collegamenti diretti con le località turistiche nel Salento e nel resto della Puglia: FlixBus potenzia l’offerta in Puglia per l’estate con l'obiettivo di rispondere in modo sempre più puntuale alle esigenze di chi parte dalla regione e supportare, al tempo stesso, la ripresa delle attività turistiche sul territorio in totale sicurezza, proponendosi come soluzione di viaggio per i visitatori in arrivo dal centro, dal Nord e dal resto del Sud. Secondo un’indagine Istat,  questa estate più di 9 Italiani su 10 passeranno le vacanze in Italia, e 6 su 10 si sposteranno fuori regione. In linea con questa tendenza FlixBus punta  a rendere ancora più accessibile il territorio della Puglia collegando in modo capillare oltre 50 centri regionali. Ecco tutte le novità nel dettaglio.

 

Brindisi: nuove tratte per San Vito dei Normanni e Mesagne

Salgono a sette le città collegate da FlixBus nel Brindisino, con l’arrivo, da giovedì 1° luglio, a San Vito dei Normanni e Mesagne, che beneficeranno di collegamenti con Milano, Torino e Bologna. Brindisi si conferma snodo d’eccezione sulle rotte che collegano la Puglia con città del nord e centro Italia, come Roma, Milano, Torino e Bologna, e del Mezzogiorno, come Napoli e Potenza, mentre sul litorale adriatico il potenziamento della rete coinvolge Ostuni e Fasano, raggiungibili dal centro e dal nord, con partenze da Roma, Milano e Bologna, e dal sud, con partenze rispettivamente da Caserta e Termoli. Da Roma, Milano, Bologna e Napoli si potrà arrivare inoltre a Ceglie e Francavilla Fontana, con un possibile indotto a livello di turismo per l’entroterra.

 

Lecce: le tre nuove destinazioni sono Porto Cesareo, Ugento e Leuca

Nell’ambito del generale potenziamento di rete per l’estate, il Salento rappresenta inevitabilmente un’area strategica per FlixBus, che, dopo l’esordio a Porto Cesareo, collegata con Roma, Milano, Napoli, Bologna e Firenze, debutterà giovedì 1° luglio anche a Ugento e Leuca, connettendole con varie città del centro-nord come Verona, Bologna e Ancona. Lecce si conferma inoltre un nodo cruciale grazie ai collegamenti con Roma, Milano, Torino e Bologna oltre che con Napoli e Potenza. Confermati i collegamenti sullo Jonio con Gallipoli raggiungibile da Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, e con Otranto, raggiungibile da Torino, Bologna e Termoli. Anche l’entroterra diventa più raggiungibile, grazie all’incremento delle tratte con Nardò, collegata con città quali Roma, Napoli e Firenze, e Maglie, connessa, fra le altre, con Roma, Napoli e Torino.

 

Taranto: sei località collegate, la novità è Martina

Taranto si conferma un’importante porta d’accesso sulla Puglia con l’incremento della frequenza sulle tratte con città come Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Ancona e Pescara, sia per chi raggiunge la Puglia dalle altre regioni del Sud, partendo da centri come Napoli, Matera, Crotone, Lamezia Terme, Messina e Catania. Come Bari e Foggia, inoltre, anche Taranto potrà accogliere flussi di visitatori in arrivo dalla Germania grazie alle tratte operative con Monaco di Baviera, Francoforte e altre tre città tedesche. Anche Manduria e Avetrana godono di collegamenti con diverse città italiane quali Roma, Milano, Napoli, Bologna e Firenze, mentre Grottaglie e Massafra sono già connesse anche con Potenza. Infine, Martina Franca si offrirà da giovedì 1° luglio come punto di approdo ideale per i visitatori diretti in Valle d’Itria da Milano, Torino e Bologna, oltre che da Roma e Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA