Danni cerebrali al nascituro: la Asl pagherà un milione alla famiglia

Mercoledì 4 Dicembre 2019
Un milione di euro. Questo è il risarcimento disposto in favore dei genitori di un minore, nato sei anni fa presso l’ospedale di Scorrano, e che dovrà essere corrisposto dall’Azienda Sanitaria Locale di Lecce condannata con una sentenza emessa lo scorso 25 ottobre, ed a causa di un presunto errore da parte dei medici durante il parto di una donna di Trepuzzi.

LEGGI ANCHE: Danni celebrali al bimbo durante il parto: 2 milioni alla famiglia dall'Asl

Ad accogliere la domanda dei genitori, rappresentati dagli avvocati Leonardo Tarantini e Tommaso De Vitis, il giudice unico della Prima sezione del Tribunale Civile di Lecce, la dottoressa Alessadra Cesi, che dopo aver acquisito la relazione del consulente tecnico d’ufficio medico-legale ha ritenuto fondata la richiesta risarcitoria, disponendo così un risarcimento danni da responsabilità medica. 
 Danni, cerebrali e permanenti nel caso del bambino o psichici e psicologici per i genitori, che qualunque siano le reali cause, siano esse accertate o presunte, legate ad eventi sfortunati o fortuiti, nessuna somma di denaro potrà mai ripagare abbastanza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 16:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA